Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Fedele da Sigmaringen a cura di Ermes Dovico

Liturgia


Padre Lang: la Messa non è l'imitazione dell'Ultima Cena
IL LIBRO

Padre Lang: la Messa non è l'imitazione dell'Ultima Cena

L'oratoriano è stato collaboratore e fedele interprete della visione liturgica di Benedetto XVI, che ripropone nella sua opera più recente, "The Roman Mass".


La liturgia è culto a Dio, alle origini del Movimento liturgico
LA RICORRENZA

La liturgia è culto a Dio, alle origini del Movimento liturgico

11 luglio 1833: viene ristabilita la vita monastica nell’abbazia di Solesmes, grazie a dom Guéranger. La cui opera è ritenuta all’origine del Movimento liturgico, che intendeva riproporre tutto lo splendore della liturgia.


Cos’è la Messa? Domande e risposte sul sacrificio eucaristico
IL LIBRO

Cos’è la Messa? Domande e risposte sul sacrificio eucaristico

Nel volume “Cos’è la Messa?”, padre Castillo racconta lo stupore dinanzi al sacrificio eucaristico. La Messa è una relazione d’amore, che si apre e si conclude col bacio dell’altare, perché ogni esistenza umana sia raggiunta da Cristo.


Da Budapest i nuovi anatemi papali contro la Messa antica
incontro con i gesuiti

Da Budapest i nuovi anatemi papali contro la Messa antica

A colloquio  con i confratelli in Ungheria, Francesco ha elargito ancora bastonate ai fedeli legati alla liturgia tradizionale: "malattia", "pericolo" e l'immancabile "indietristi". Misericordia non pervenuta.


Cristina Campo e lo splendore gratuito della liturgia
L'ANNIVERSARIO

Cristina Campo e lo splendore gratuito della liturgia

A cento anni dalla nascita di Cristina Campo, oltre gli schemi di certa critica che si ferma al suo tradizionalismo. Poetessa tormentata e dalla vita privata sui generis, scrisse pagine meravigliose sulla liturgia come «splendore gratuito, spreco delicato, più necessario dell'utile». 


"Quella Messa (antica) non s'ha da cantare", dice Cantalamessa
il bastone e la carota

"Quella Messa (antica) non s'ha da cantare", dice Cantalamessa

Borgo Pio 06_04_2023

Non solo falchi contro la Messa tradizionale. Ora scendono in campo anche le colombe: il serafico predicatore della Casa Pontificia dedica al tema un'intera predica quaresimale. 


San Giuseppe, protettore della paternità in via di estinzione
inviso al mainstream

San Giuseppe, protettore della paternità in via di estinzione

Sempre meno papà e sempre più sotto attacco, fino all'idea di abolire la "festa del papà" perché sarebbe discriminatoria. La solennità liturgica del padre di Gesù offre un modello (e un patrono) per tutti gli uomini, riflettendo sulle virtù umane e cristiane richieste ai veri avventurieri.


Non è un paese per morti: niente cortei funebri
decreto

Non è un paese per morti: niente cortei funebri

Borgo Pio 09_03_2023

L'arcivescovo di Oristano ribadisce alcune misure dell'"era pandemica" riguardo alle esequie, per far fronte al calo numerico dei parroci sempre più oberati.


Contro il rito antico Cupich cita Wojtyla. A sproposito
amnesie cardinalizie

Contro il rito antico Cupich cita Wojtyla. A sproposito

Borgo Pio 03_03_2023

Il porporato progressista fa leva sulla stima espressa da Giovanni Paolo II per la riforma liturgica e si spinge ad accusare i fedeli "tridentini" di peccare contro lo Spirito Santo. Ma fu proprio il Papa polacco a riaprire le porte alla Messa tradizionale.


Cremazione: istruzioni per l'uso
il caro estinto

Cremazione: istruzioni per l'uso

Borgo Pio 01_03_2023

Dalla diocesi di Nuoro un documento che ribadisce la sepoltura, che meglio esprime la fede cristiana nella risurrezione, e detta le condizioni per le esequie religiose per quanti scelgono di farsi cremare.


La guerra alla Messa antica svela il bluff della sinodalità
rescritto

La guerra alla Messa antica svela il bluff della sinodalità

Dalla Santa Sede arriva un nuovo sottile colpo al rito tradizionale depotenziando ulteriormente i vescovi (liberi di negare ma non di concedere). Nella Chiesa del sinodo permanente solo di fronte alla tradizione liturgica si rialzano i muri che altrove si dice di voler abbattere.


Diaconato "in casa" per l'abate di Montecassino
ordinazione

Diaconato "in casa" per l'abate di Montecassino

Borgo Pio 21_02_2023

Il neoeletto fr. Luca Fallica, essendo ancora "semplice" monaco, è stato ordinato diacono in vista del presbiterato. Un rito in presenza di pochi intimi.