• ECCLESIA

    Le donne? Troppo importanti per fare il sacerdote

    Il dibattito sulle donne sacerdote e il divieto della Chiesa cattolica a tale ordinazione non è di oggi. Già nella Chiesa primitiva, alle donne erano preclusi la guida delle comunità locali e il sacerdozio e ciò non sotto la pressione della cultura del tempo: tale divieto era invece una scelta consapevole. Che va cercata nello stesso Vangelo e nella natura e nella tradizione delle comunità cristiane.

    • ITINERARI DELLA FEDE

    Spoleto, il Duomo dove la Madonna vinse il Barbarossa

    Sotto la Cappella delle Reliquie nel Duomo di Spoleto della primitiva chiesa che qui sorgeva, esiste ancora la cripta con tracce della sua coeva decorazione. Sui resti di questo edificio fu eretta un’altra chiesa che, distrutta dall’imperatore Barbarossa, lasciò spazio all’attuale cattedrale romanica di santa Maria Assunta.

    • TESTIMONIANZE

    Le eroiche virtù di Candia, industriale della carità

    La Congregazione dei Santi ha promulgato (l'8 luglio scorso) il decreto sul riconoscimento delle virtù eroiche del servo di Dio Marcello Candia. Missionario laico in Amazzonia brasiliana dal 1965 al 1983, Candia ha speso la sua vita di volontario fra i poveri e i lebbrosi donando loro tutte le sue sostanze. 

    • PRIMO PIANO

    "Io lesbica e abortista, convertita a Medjugorje"

    Terzomondista, anticlericale, convinta sostenitrice dell'aborto tanto da spingere un'amica a farlo. E poi lesbica, per assaporare la completa liberazione sessuale. Finché un viaggio non le fa cambiare direzione. Ecco la storia, reale, di Francesca.

    • CHIESA

    Finita la tregua, riprende il tiro alla porpora

    L'intervista di Scalfari al Papa aveva suscitato dure reazioni di molti cardinali, circostanza che ha consigliato il portavoce vaticano di smentire in tempo reale. Ma ecco l'Espresso con una inchiesta sui porporati milionari.

    • INTERVISTE AL PAPA

    Che aspetta l'Ordine a censurare il "falsario" Barbapapà?

    Scalfari ci è ricascato: è la seconda volta che rifila una falsa intervista a Papa Francesco. C'è da chiedersi come mai l'Ordine dei giornalisti, così zelante in altri casi, non sia ancora intervenuto a condannare il modo di fare giornalismo del fondatore di Repubblica. Come prevede l'articolo 2 della legge sulla professione.

    • SCANDALO OPPIDO

    I professionisti (ecclesiali) dell'antimafia

    Gli esempi positivi non mancano: vescovi e preti, in Calabria, hanno preso il coraggio a due mani e affrontato caso per caso, senza sopprimere processioni o sacramenti, ma purificandoli dalla strumentalizzazione dei mafiosi.

    • CHIESA

    Ior: un nuovo corso, tante domande

    Nuovo presidente allo Ior, molto ottimismo sul processo di trasparenza dell'istituto vaticano, ma il nuovo corso poggia sull'attività anti-riciclaggio di un esperto, René Bruelhart, il cui ruolo nelle torbide vicende degli ultimi due anni in Vaticano è quantomeno sospetto.

    • PAPA FRANCESCO

    Evangelii Gaudium, parlare di Dio scaldando il cuore

    Cosa c'è di speciale nel modo di comunicare di Papa Francesco? Il Papa usa un linguaggio spontaneo e dell'immagine che si riferisce al vissuto. "All'uomo interessa l'uomo" insegnava Montanelli. E Francesco parla di uomini e delle loro vite.

    • PROCESSIONI VIETATE

    Dopo il maresciallo e il sindaco ci mancava pure Fiorello

    Stop a tutte le processioni religiose nella diocesi di Oppido-Palmi. Lo ha deciso il vescovo, Francesco Milito, dopo l’inchino alla casa del boss durante la processione con la statua della Madonna. Ma il caso, serio e drammatico, sui giornali è ormai scivolato verso la farsa. 

    • ITALIA

    S'avanza la Chiesa del concordismo

    Vediamo giornali, scuole, associazioni e tv cattoliche che veicolano contenuti anti-cattolici.
    Alla radice c'è un rifiuto del contenuto della fede. - Lo strano caso di Tv2000, di Riccardo Cascioli

    • CHIESA

    Lo strano caso di Tv2000 (e altri)

    Da "inaccettabile", per il suo sostegno a chi volle far morire Eluana Englaro, a direttore della tv dei vescovi: la parabola di Paolo Ruffini è un classico esempio di una Chiesa che appare incapace di una proposta culturale originale (investendo nel contempo centinaia di milioni di euro).