Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Rita da Cascia a cura di Ermes Dovico

Jihad


Terrorismo e immigrazione, è ormai tardi per correre ai ripari
JIHAD

Terrorismo e immigrazione, è ormai tardi per correre ai ripari

Dopo gli ultimi attentati, l'Ue vuole correre ai ripari. Con un decennio di ritardo, i ministri di Interno e Giustizia ammettono che vanno cambiate le regole sull'immigrazione. Gli jihadisti di Arras e Bruxelles erano immigrati e segnalati come radicalizzati da tempo. Che le norme non fossero adeguate ai tempi era però evidente e noto almeno dal 2014. 


Come l'Europa si alleva la serpe islamista in seno
JIHAD

Come l'Europa si alleva la serpe islamista in seno

Se pensiamo che il jihadismo sia un fenomeno che riguarda solo il Medio Oriente e l'Africa, ci sbagliamo. Infatti è ben radicata la presenza di sacche di radicalismo islamista in Europa, diffuse ormai ovunque, Italia compresa. 


Due attentati islamici in tre giorni: l'Europa si sveglia nel jihad
FRANCIA E BELGIO

Due attentati islamici in tre giorni: l'Europa si sveglia nel jihad

Bruxelles: Abdesalem Lassoued, clandestino tunisino, giunto da Lampedusa, ha abbattuto a colpi di kalashnikov due tifosi della Svezia, arrivati nella capitale belga per la partita. È il secondo attentato islamico in tre giorni dopo l'uccisione di un professore francese ad Arras. Arresti anche in Italia. 

- Come l'Europa si alleva la serpe islamista in seno di Souad Sbai


Da Gaza il terrorismo arriva in Francia. Un professore sgozzato
JIHAD

Da Gaza il terrorismo arriva in Francia. Un professore sgozzato

Dominique Bernard, docente di letteratura al liceo Gambetta, di Arras, è stato assassinato da Mohamed Mogouchkov, un ex allievo, ceceno di origine e islamico di fede, considerato pericoloso dai servizi segreti. È il primo attentato compiuto come conseguenza del nuovo jihad in Medio Oriente.


Hamas non ha mai risparmiato donne e bambini
JIHAD

Hamas non ha mai risparmiato donne e bambini

Esteri 13_10_2023 Anna Bono

Hamas non ha risparmiato nemmeno i bambini, nell'eccidio che ha commesso in Israele. Non li ha mai rispettati, né i suoi né quelli del nemico. Ha usato i bambini come terroristi suicidi, indottrinandoli sin da subito. Così come ha usato le donne nei suoi attentati. 


Hamas, braccio palestinese dei Fratelli Musulmani
JIHAD

Hamas, braccio palestinese dei Fratelli Musulmani

Sbalorditi dalla violenza dell'attacco di Hamas a Israele, si dimentica la matrice ideologica fondamentalista islamica del movimento armato palestinese che controlla Gaza. Un breve excursus storico sulle sue origini e progetti per il futuro. 


La debacle di Israele: fallimento dei servizi e di un Paese diviso
L'ATTACCO DI HAMAS

La debacle di Israele: fallimento dei servizi e di un Paese diviso

L'attacco senza precedenti contro città israeliane lanciato il 7 ottobre da Hamas, con massacri nelle città e cattura di ostaggi, ha colto di sorpresa un governo che ha colpevolmente sottovalutato i segnali di quanto si stava preparando e indebolito il proprio esercito.
- Hamas, braccio palestinese dei Fratelli Musulmani di Stefano Magni


Isis

Gli al Shabaab uccidono 11 cristiani in Mozambico

I jihadisti affiliati all’Isis hanno attaccato un villaggio, hanno individuato i cristiani in base al nome e li hanno uccisi


11 settembre, 22 anni dopo in Africa il jihadismo è vivo e attivo
CONTINENTE NERO

11 settembre, 22 anni dopo in Africa il jihadismo è vivo e attivo

Esteri 12_09_2023 Anna Bono

L'Africa è il continente in cui Al Qaeda ha fatto proseliti, prima che bin Laden si trasferisse dal Sudan all'Afghanistan. Ed è in Africa che ha compiuto i primi mega-attentati a Nairobi e Dar es Salaam. Ventidue anni dopo l'11 settembre, il jihadismo infesta una ventina di Paesi africani. 


Pakistan, solidarietà dai leader islamici dopo il pogrom nel Punjab
PERSECUZIONE DEI CRISTIANI

Pakistan, solidarietà dai leader islamici dopo il pogrom nel Punjab

Pakistan, dopo la devastazione del quartiere cristiano di Jaranwala, nel Punjab, per la prima volta si assiste a una levata di scudi da parte dei leader islamici, che condannano gli atti di violenza. Imam influenti e politici islamici stanno anche concretamente aiutando le vittime cristiane. 
- IL LIBRO DELLA BUSSOLA: PERSEGUITERANNO ANCHE VOI


Cristiani in Pakistan, stretti fra leggi anti-blasfemia e pogrom
LE VIOLENZE DI JARANWALA

Cristiani in Pakistan, stretti fra leggi anti-blasfemia e pogrom

Un sospetto di profanazione e una misteriosa lettera dai contenuti blasfemi di cui non si conosce l'autore. Bastano queste due voci per scatenare l'ira delle masse di Jaranwala (Pakistan) contro la comunità cristiana. Chiese e abitazioni attaccate e bruciate. Il parlamento inasprisce la legge sulla blasfemia.


Nigeria, la tragedia dei Fulani convertiti al cristianesimo
TRA DUE FUOCHI

Nigeria, la tragedia dei Fulani convertiti al cristianesimo

I Fulani sono un popolo diffuso in 15 Stati, presente soprattutto in Nigeria. Sono a stragrande maggioranza musulmani e si scontrano spesso con i cristiani. Una piccola minoranza si è convertita al cristianesimo. Ed è presa tra due fuochi.