In Egitto è stato destituito dall'Esercito il presidente Morsi, dopo un anno di governo segnato da molti problemi. Il primo tentativo di democrazia in Egitto si è rilevato un fallimento, e segna la sconfitta della "primavera araba". E adesso al Cairo è guerriglia.

    • STORIA

    Egitto, una lettura alternativa

    • 10-07-2013

    In Egitto i regimi modernisti e militari sono caduti in favore dell'islam politco. Come dimostrano le recenti "primavere arabe", anche l'islam politico sembra aver fallito. Sarebbe però sbagliato pensare che l'Egitto torni a una soluzione laica.

    • EGITTO

    Partita aperta tra Esercito e Fratelli musulmani

    • 09-07-2013

    La reazione violenta dei Fratelli musulmani al colpo di stato contro Morsi era attesa. Ora l’esercito dovrà dimostrare la responsabilità di traghettare il paese verso una democrazia vera in nome di quel popolo sceso in piazza.

    • CRISI EGIZIANA

    Egitto, arrivano i qaedisti. Rischio di una Libia bis

    • 08-07-2013

    Nella crisi egiziana si infiltrano i quaedisti. Il sunnita Youssef al-Qaradawi ha lanciato una una fatwa per sostenere Morsi, ma assomiglia più alla proclamazione di un jihad da parte del clero contro militari, laici e cristiani.

    • IL CAIRO

    Egitto nel caos e i cristiani sono nel mirino

    • 07-07-2013

    Siti e pagine Facebook legati ai Fratelli musulmani lanciano accuse di cospirazione contro ebrei e cristiani, che sarebbero i veri responsabili della destituzione di Morsi. E gli attacchi non si fanno attendere: ieri ucciso anche un sacerdote copto.

    • POST MORSI

    Egitto, adesso (forse) inizia la primavera

    • 05-07-2013

    Quanto accaduto in Egitto il 3 luglio, la destituzione di Morsi, potrebbe essere la Rivoluzione che conduce a uno Stato democratico nel vero senso della parola. In piazza erano presenti non solo i liberali, era presente l'Egitto intero, fatto di donne velate, cristiani, laici. Potrebbe diventare la Rivoluzione da esportare, in primo luogo in Tunisia, e diventare un paradigma per il mondo arabo.

    - Morsi destituito, Egitto nell'incertezza di G. Bernardelli

    • EGITTO

    Morsi destituito, Egitto nell'incertezza

    • 04-07-2013

    Il presidente islamista Mohammed Morsi è stato deposto dalle forze armate e se le piazze dell'opposizione festeggiano con i fuochi d'artificio, il punto di domanda vero è sulle altre, quelle dei sostenitori dei Fratelli Musulmani, che continuano a invitare a resistere al colpo di Stato «in maniera pacifica». Preoccupano le prossime ore al Cairo, ma soprattutto la situazione nell'Alto Egitto, dove i Fratelli Musulmani sono più forti.

    - Egitto, golpe in atto, Morsi agli arresti di G. Bernardelli

    • ULTIMATUM SCADUTO

    Egitto: golpe in atto, Morsi agli arresti

    • 03-07-2013

    Ultimatum scaduto, il presidente Mohammed Morsi ha scelto lo scontro frontale, e i carri armati dell’esercito hanno iniziato a muoversi per le strade. Lo stesso Morsi sarebbe agli arresti domiciliari nella sede della Guardia repubblicana al Cairo, secondo la tv indipendente el Hayat. Ma la notizia non è confermata. Milioni di egiziani in piazza.

    • UN ANNO DI MORSI

    Egitto in rivolta, si ricomincia

    • 28-06-2013

    Clima tesissimo alla vigilia della grande manifestazione convocata per domenica al Cairo per chiedere le dimissioni del presidente Morsi, che in tv attacca tutti. Ora dipenderà dall'atteggiamento dell'esercito, ma intanto cresce la violenza.

    • EGITTO

    Egitto, il lungo inverno dei cristiani

    • 09-04-2013

    Il 5 aprile c0è stato un violento scontro di religione nell'Egitto post-rivoluzionario. Nessuna pace nemmeno ai funerali di quattro vittime copte. il corteo è stato attaccato da una folla di islamici con pietre e molotov. Un cristiano è stato ucciso.
    Nuovi pretesti per uccidere i cristiani copti

    • IL CAIRO

    Egitto, islamizzazione a colpi di fatwa

    • 06-03-2013

    Crescono violenze e soprusi contro i cristiani, favorite dalle sentenze degli imam, che toglono progressivamente ogni spazio alla libertà. Ma l'aspetto più preoccupante è la mancanza di risposta da parte dello Stato.

    • PRIMAVERE ARABE

    Egitto, il "pasticcio" dell'Occidente

    • 30-01-2013

    Nei primi duecento giorni di Morsi, proveniente dalle file dei Fratelli Musulmani, sono stati denunciati giornalisti, attivisti, un'attrice, il capo dell’associazione dei magistrati, un ex parlamentare e due predicatori. La tentazione autoritaria sembra sempre più forte. E le previsioni occidentali sbagliate. 

    • IL CAIRO

    Egitto, Morsi apre Il Patriarca twitta

    • 07-12-2012

    Dopo giorni di violenze, il presidente Morsi cede alla piazza e annulla il decreto del 22 novembre. Confermato il referendum sulla Costituzione. Cristiani nel mirino, la guida dei copti si affida al social network per trasmettere messaggi di sostegno ai fedeli.