Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Gabriele dell’Addolorata a cura di Ermes Dovico

Messe sospese

Messe sospese, Olivero pensi ai cristiani perseguitati
PINEROLO

Messe sospese, Olivero pensi ai cristiani perseguitati

Nella sua lettera ai fedeli, monsignor Olivero ha citato le parole di un sacerdote per dire che la libertà di culto “non è un bene assoluto” e “ad ogni costo”. Il vescovo di Pinerolo desta scandalo, innanzitutto, tra i cristiani che in diverse parti del mondo si espongono al rischio mortale del jihad pur di partecipare alla Messa. Ricordiamo un esempio recente.


Attacco alla libertà della Chiesa. E la Chiesa applaude i suoi nemici
IL VERO DRAMMA

Attacco alla libertà della Chiesa. E la Chiesa applaude i suoi nemici

La vicenda delle messe sospese e il protocollo per la ripresa firmato da Conte, Lamorgese e Bassetti dimostra tutta la gravità della perdita della Libertas Ecclesiae. Da secoli si ripropone lo scontro su questo punto, ma nel passato la Chiesa lottava per la propria libertà: dai Cluniacensi a Bonifacio VIII, da Santa Caterina ai Vandeani, da Pio IX alla Chiesa polacca. Oggi invece la Chiesa sembra contenta della propria mancanza di libertà e mai sazia di aumentarla. E perfino ringrazia chi gliela toglie.
- E "AVVENIRE" MENTE ANCHE SULLA COMUNIONE, di Riccardo Cascioli
- IL SEGNO DELLA PACE, UN GESTO INCOMPRESO, di Aurelio Porfiri
CONTELATRIA, IL NUOVO CULTO DELLA PERSONALITA', di Romano l'Osservatore
- DOSSIER CORONAVIRUS