Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Giorgio a cura di Ermes Dovico

Bellezza

Le cose di lassù: incontrare Dio attraverso la bellezza
L'INTERVISTA

Le cose di lassù: incontrare Dio attraverso la bellezza

Aiutare gli uomini a ritrovare la strada verso il Cielo attraverso i sentieri dell’arte e della creazione. È l’obiettivo che ha spinto una studentessa americana ad ampliare un’idea nata nei mesi del lockdown.


Ci vorrebbe una "opzione preferenziale" anche per gli esteti
fede e committenza

Ci vorrebbe una "opzione preferenziale" anche per gli esteti

L'arte cristiana affascina anche i non credenti. Almeno quella dei secoli passati, poiché quella odierna non sempre è in grado di appagare il cuore di quanti attraverso il bello cercano l'eterno...


Benedetto XVI: la bellezza che apre il cuore a Dio
LA MORTE DEL PAPA EMERITO

Benedetto XVI: la bellezza che apre il cuore a Dio

Un importante filo conduttore nel ricco insegnamento di Joseph Ratzinger è costituito dal concetto di "ragione allargata". Una ragione che non rifiuta lo stupore e non si chiude nell'orizzonte materiale, ma resta capace di accogliere le varie espressioni dell'arte e del bello quali altrettante vie per lasciarsi affascinare dal Mistero di Dio.
- LA MUSICA SACRA SULLE NOTE DEGLI ANGELI, di Aurelio Porfiri
- DOSSIER: IN MORTE DI BENEDETTO XVI 


Le interviste impossibili, una fotografia del mondo attuale
IL LIBRO

Le interviste impossibili, una fotografia del mondo attuale

Il giornalista Max Minimum ha parlato con dei personaggi sulla bocca di tutti: Verità, Realtà, Inclusività, Buon Senso, Fake News, Bellezza, il signor Destino, Enza Coscienza e altri ancora. Nelle loro risposte c’è una fotografia precisa e ironica del contesto attuale. Ecco “Le interviste impossibili” (Il Timone) di Tommaso Scandroglio, firma nota ai lettori della Bussola.


Beatrice e Laura, una distanza abissale
IL DUELLO/21

Beatrice e Laura, una distanza abissale

Dove sta la reale differenza tra le due donne più famose della letteratura italiana? La distanza tra Beatrice e Laura è abissale, non solo per l’eterna giovinezza della prima e la corruttibilità della seconda. Mentre Petrarca è più incline a soffermarsi sull’apparenza, la donna descritta da Dante è integrale, perfetta unità di bellezza esteriore e bontà d’animo, che eleva verso il Cielo.


La Pietà Rondanini, Michelangelo cerca la Verità
IL BELLO DELLA LITURGIA

La Pietà Rondanini, Michelangelo cerca la Verità

Il Buonarroti lavorò a più riprese sul blocco della Pietà Rondanini. Interrogò la pietra cercando, a colpi di scalpello, la Verità. Il blocco di marmo di Carrara, così potentemente espressivo, ci introduce nell’imminente tempo di Quaresima, invitandoci a riflettere sul dolore patito da Cristo che qui coincide, simbioticamente, con quello di Sua Madre, Maria. Difficile capire chi sorregga l’altro, perché le due figure risultano essere un tutt’uno.