• UNDIENZA GENERALE

    Siate pronti all'incontro con Cristo, quindi invocatelo

    "Siate pronti alla venuta di Cristo, senza rimanere inoperosi: «Vieni, Signore Gesù!» (Ap 22,20). È il ritornello di ogni esistenza cristiana".

    • fantasie

    Scalfari: Il Papa ha abolito inferno, purgatorio e paradiso

    Eugenio Scalfari, che vanta una certa frequentazione con il Papa, scrive che, finalmente, la rivoluzione è compiuta. Francesco, a suo dire, ha abolito in un colpo solo i luoghi dell'Aldilà

    • UDIENZA GENERALE

    "La speranza cristiana si impara dai martiri di oggi"

    "Gesù risorge! Questo fatto rovescia e sovverte la mente e il cuore": "La forza della risurrezione rende i cristiani capaci di amare anche quando l’amore pare aver smarrito le sue ragioni...nessuna notte è senza termine, nessun uomo è definitivamente sbagliato, nessun odio è invincibile". Poi il ricordo dei martiti in Medio Oriente che "offrono la vita per questa testimonianza. Sono veri cristiani! "

    • LA VISITA A BOLOGNA

    Poveri, pane e Parola: il Papa "riabilita" Lercaro

    Il viaggio di papa Francesco a Bologna si è concluso con la citazione di un celebre discorso del cardinale Lercaro, che è stato il più evocato nella giornata del pontefice: le tre P, pane, parole e poveri, ma anche lo ius pacis. E Prodi straparla in tv.

    «UN NUOVO UMANESIMO»

    • IL PAPA A CESENA E BOLOGNA

    «Per uscire dalla crisi serve un nuovo umanesimo»

    E’ cominciata in Romagna la giornata emiliano romagnola di papa Francesco. Intorno alle ore 8,15 ha incontrato la cittadinanza a Cesena, prima tappa della lunga domenica che si concluderà nel pomeriggio con la messa celebrata allo stadio di Bologna. Il richiamo a una "buona politica". 

    • CONTRO L'ERESIA

    Burke: "Il male nella Chiesa, il papa e l'unica salvezza"

    Pubblichiamo il testo integrale del discorso del cardinal Burke tenuto lo scorso 21 luglio a Louisville (Kentucky) all'incontro annuale del forum americano Church Teaches, da titolo "Il messaggio di Fatima: la pace del mondo".
     

    • CRISI DELLA CHIESA

    La regola di Burke: Maria, catechismo e martirio

    Come vivere da buon cattolico nell'attuale situazione della Chiesa. È questo il tema di un importante intervento del cardinale Raymond L. Burke: «Viviamo nei tempi più travagliati della storia della Chiesa, l'eresia dilaga e la sequela al Papa non è compresa. È vicina l'apocalisse? Può essere, ma quello che importa è altro: la conoscenza del catechismo, la devozione a Maria e ai santi, la preghiera per papa Francesco e l'accettazione della sofferenza».
    - IL TESTO INTEGRALE DEL DISCORSO

    • BOTTA E RISPOSTA

    Milone: "La Gendarmeria mi ha costretto alle dimissioni"

    L'ex Revisore dei conti d'Oltretevere convoca alcuni giornalisti e racconta la sua versione dei fatti. Ha poi chiesto più volte di vedere Francesco senza successo. La Sala stampa vaticana risponde accusandolo di reati. 

    • DOPO AMORIS LAETITIA

    La guerra a Giovanni Paolo II dei vescovi tedeschi

    La rifondazione dell'Istituto su matrimonio e famiglia vuole essere un passo nella direzione della cancellazione prima del magistero di Giovanni Paolo II e poi della Humanae Vitae di Paolo VI.

    • PAPA

    Nessuna misericordia per i preti pedofili

    Nuovo affondo del Pontefice sulle inadempienze del passato e sul pugno duro di oggi. Ma con Ratzinger si concentrò la maggior parte delle leggi e norme per reprimere e punire i responsabili. Ben sapendo che le cause intime sono da ricercare nel lassismo morale, nella scarsa pratica sacramentale e nel fatto che la maggior parte dei casi sono operati da sacerdoti omosessuali.

    • MOTU PROPRIO

    Famiglia, attacco all'eredità di Giovanni Paolo II

    Un nuovo Motu Proprio - Summa Familiae Cura - dà l'assalto all'Istituto per il Matrimonio e la famiglia creato da san Giovanni Paolo II, che cambia denominazione e status. Un forte segnale di discontinuità che sottolinea la totale diversità di giudizio, rispetto a Giovanni Paolo II, sulla realtà attuale della famiglia e della società e sul compito della Chiesa.
    - IL DOCUMENTO IN SINTESI, a cura di Lorenzo Bertocchi

    • IL DOCUMENTO

    Sulla linea di Amoris Laetitia

    Con la lettera apostolica in forma di Motu proprio Summa familiae cura, papa Francesco rifonda l’Istituto Giovanni Paolo II per studi su matrimonio e famiglia. L’istituto voluto dal santo papa polacco fu definito nel 1982 e affidato, come primo preside, alle cure del cardinale Carlo Caffarra, oggi apparentemente cambia solo il nome, in realtà muta anche l’orizzonte di riferimento