Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Casimiro a cura di Ermes Dovico

Assoluzione

L’(a)teologia senza intermediari di Messina Denaro fa scuola
morto a 61 anni

L’(a)teologia senza intermediari di Messina Denaro fa scuola

Il boss mafioso non voleva funerali religiosi in nome di un rapporto personale "puro, spirituale e autentico" con Dio che sarà "la mia giustizia, il mio perdono". Una fede fai-da-te alquanto diffusa che finisce per auto-assolvere chiunque.


"Confessione in crisi perché è sparito il senso del peccato"
L'intervista / Padre Bonino

"Confessione in crisi perché è sparito il senso del peccato"

La preparazione alla Pasqua è il tempo ideale non solo per confessarsi ma anche per riscoprirne il vero senso. Alla Bussola il domenicano padre Serge-Thomas Bonino parla di questo sacramento spesso dimenticato o ridotto a una chiacchierata e arriva al cuore: misericordia e giustizia di Dio vanno insieme.


L'assoluzione non è un diritto assoluto
LE PAROLE DEL PAPA

L'assoluzione non è un diritto assoluto

Le recenti parole di papa Francesco in un intervento a braccio, in cui dà dei “delinquenti” ai preti che non assolvono sempre, negano quanto la Chiesa ha sempre prescritto: ci sono dei casi in cui il sacerdote ha il dovere di negare o differire l’assoluzione: si nega quando non c’è reale pentimento, si differisce quando vi sono dubbi fondati al riguardo.
- VIDEO: IN CONFESSIONALE IL 6 POLITICO NON È UN AIUTO, di Riccardo Cascioli


Il vescovo morto innocente a cui augurano l’Inferno
AUSTRALIA

Il vescovo morto innocente a cui augurano l’Inferno

Alla morte a gennaio dell'arcivescovo emerito di Adelaide, Philip Wilson, molti utenti dei social gli hanno augurato l’Inferno. Il motivo? L’accusa di aver coperto un sacerdote pedofilo. In realtà monsignor Wilson è morto da innocente perché a fine 2018 è stato assolto con motivazioni che rappresentano una lezione di civiltà giuridica, contro ogni pressione mediatica.


L'assoluzione di massa, in pieno allarme nucleare
IL VESCOVO DELLE HAWAII

L'assoluzione di massa, in pieno allarme nucleare

Cosa fare se hai probabilmente pochi minuti di vita, perché un attacco nucleare è considerato imminente? Il vescovo cattolico di Honolulu, Larry Silva, ha pensato subito alla salvezza delle anime. E ha dato l’assoluzione di gruppo a 45 persone, in quelli che avrebbero potuto essere i loro ultimi istanti in terra.
- ASSOLUZIONE GENERALE, ECCO COS'È, di Claudio Crescimanno