Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Liduina a cura di Ermes Dovico

Chiesa aborto

Aborto in Irlanda: la Chiesa tace e punta sul sociale
NO ALL'OBIEZIONE DI COSCIENZA

Aborto in Irlanda: la Chiesa tace e punta sul sociale

Il premier Leo Varadkar vuole obbligare gli ospedali cattolici a praticare gli omicidi in grembo. Il suo ragionamento non fa una piega, ma svela l'inganno della libertà come intesa dal mondo moderno, non tollerando coloro che non vogliono compiere aborti. Ma la responsabilità maggiore è della Chiesa che pensa di dover riconquistare terreno partendo dai poveri. 


I vescovi inglesi condannano l'aborto dei disabili. E Alfie?
DOPPIA MORALE

I vescovi inglesi condannano l'aborto dei disabili. E Alfie?

Nel Regno Unito, il 27 aprile 1968 si incominciarono a praticare i primi aborti legali. Cinquant'anni di aborto significano 9 milioni di bambini soppressi nel grembo materno. La Chiesa cattolica inglese ha ribadito l'inviolabilità della vita umana e dei disabili. Ma nello stesso tempo ha condannato Alfie.


In nome del dialogo, la Pav apre anche all'aborto
ECUMENISMO RELATIVISTA

In nome del dialogo, la Pav apre anche all'aborto

La nomina del rabbino Fishel Szlajen alla Pontificia accademia per la vita, favorevole all'aborto in alcuni casi, non è un’anomalia, ma il frutto di una svolta per rendere la Pontificia accademia per la vita il contenitore di un umanitarismo interreligioso con una serie di derive allarmanti.