Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santissima Trinità a cura di Ermes Dovico

Asia bibi


Asia Bibi è a Parigi per la promozione della sua biografia, “Enfin libre”
Finalmente libera

Asia Bibi è a Parigi per la promozione della sua biografia, “Enfin libre”

La donna cristiana che ha trascorso dieci anni in carcere, condannata a morte con l’accusa di blasfemia, ha detto di amare il suo paese e di sperare di poterci tornare. Vive in Canada dal maggio 2019


Asia Bibi: «Il mondo aiuti chi è ancora in carcere per blasfemia»
PAKISTAN

Asia Bibi: «Il mondo aiuti chi è ancora in carcere per blasfemia»

Nella prima intervista dal giorno della sua liberazione, Asia Bibi, la donna cristiana assolta dopo un calvario di nove anni dall'accusa di blasfemia e ora rifugiata in Canada, racconta le difficoltà della sua prigionia, gli strazianti incontri in carcere con le sue figlie, i momenti di scoraggiamento. Ma soprattutto lancia un appello per le decine di persone che in Pakistan sono in carcere con l'accusa di blasfemia, che prevede anche la pena di morte. I retroscena dei contatti con l'Unione Europea.


Asia Bibi in Canada, ma non è libera. Come i cristiani in Pakistan
LA TESTIMONIANZA

Asia Bibi in Canada, ma non è libera. Come i cristiani in Pakistan

La notizia del trasferimento di Asia Bibi in Canada ha rallegrato tutto il mondo. La gente pensa “finalmente è libera”. Non è del tutto vero, perché ovunque lei andrà, ci sarà sempre un rischio per la sua vita. Dobbiamo quindi continuare a pregare per la sua incolumità e, la cosa più importante, ora più che mai è pregare per la sicurezza di quei cristiani che vivono ancora in Pakistan, oggetto di discriminazioni sistematiche e di persecuzioni.


Mancano poche ore all’inizio dell’udienza che deciderà della sorte di Asia Bibi
Asia Bibi

Mancano poche ore all’inizio dell’udienza che deciderà della sorte di Asia Bibi

La Corte Suprema sta per esaminare la richiesta di revisione della sentenza di assoluzione di Asia Bibi. Se il verdetto pronunciato a ottobre sarà confermato, Asia sarà libera di lasciare il Pakistan


Fissata per il 29 gennaio l’udienza di revisione della sentenza di assoluzione di Asia Bibi
Asia Bibi

Fissata per il 29 gennaio l’udienza di revisione della sentenza di assoluzione di Asia Bibi

La Corte suprema del Pakistan esaminerà il 29 gennaio il ricorso contro la sentenza con cui lo scorso ottobre Asia Bibi è stata assolta dall’accusa di blasfemia dopo nove anni di carcere


Il 2019 si apre in Pakistan con un documento contro terrorismo, estremismo e violenza settaria
Pakistan

Il 2019 si apre in Pakistan con un documento contro terrorismo, estremismo e violenza settaria

Più di 500 imam pakistani hanno firmato la “Dichiarazione di Islamabad”, un documento di condanna dell’estremismo, del terrorismo e delle fatwa di morte emesse dagli ulema


In Pakistan per i cristiani si prepara un Natale blindato
Pakistan

In Pakistan per i cristiani si prepara un Natale blindato

Dopo l’assoluzione di Asia Bibi la tensione nel paese è molto alta. Le consuete misure di sicurezza del periodo di Natale sono state pertanto notevolmente rafforzate soprattutto nelle principali città

 


Accusati di sedizione e terrorismo i leader del maggiore partito islamista
Pakistan

Accusati di sedizione e terrorismo i leader del maggiore partito islamista

Rischiano l’ergastolo i leader del principale partito islamista, il Tehreek-i-Labbaik Pakistan, accusati di sedizione e terrorismo per aver guidato le proteste contro l’assoluzione di Asia Bibi


Asia Bibi attende in una località segreta di lasciare il Pakistan confortata dalla solidarietà internazionale
Asia Bibi

Asia Bibi attende in una località segreta di lasciare il Pakistan confortata dalla solidarietà internazionale

 

Asia Bibi si trova tuttora in Pakistan in un luogo segreto. Offesi dalla sua assoluzione, gli integralisti la minacciano di morte e accusano il governo di essere servo dell’Occidente

 


Arrestati in Pakistan i leader dei partiti responsabili delle violente proteste contro la liberazione di Asia Bibi
Pakistan

Arrestati in Pakistan i leader dei partiti responsabili delle violente proteste contro la liberazione di Asia Bibi

Il governo pakistano ha ordinato l’arresto dei leader del principale partito islamista e di centinaia di militanti dopo il rifiuto del partito di annullare una manifestazione indetta a Islamabad


Dopo l’assoluzione di Asia Bibi, in Pakistan si rinnova la richiesta di punire chi abusa della legge sulla blasfemia
Pakistan

Dopo l’assoluzione di Asia Bibi, in Pakistan si rinnova la richiesta di punire chi abusa della legge sulla blasfemia

Alcune organizzazioni chiedono pene più severe per chi formula false accuse di blasfemia. Il Consiglio per l’ideologia islamica suggerisce che a giudicare siano i tribunali di secondo grado


I radicali islamici annunciano proteste a oltranza in Pakistan contro l’assoluzione di Asia Bibi
Asia Bibi

I radicali islamici annunciano proteste a oltranza in Pakistan contro l’assoluzione di Asia Bibi

I partiti religiosi pakistani accusano le autorità del paese di essere al servizio dell’Occidente. Si temono attentati terroristici. La polizia invita i cristiani a tenere alta la vigilanza