Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Santa Germana Cousin a cura di Ermes Dovico
INTERVISTA A FRAJESE

«L'Ordine mi processa perché dico la verità sui vaccini»

Dopo Bellavite, La7 "fatale" anche per un altro medico che esprime criticità sui vaccini: costa cara all'endocrinologo Frajese l'ospitata tv all'Aria che tira in cui mise in imbarazzo il viceministro Sileri. «L'Ordine mi processerà giovedì, ma ho detto la verità su sperimentazione e assenza di studi genotossici: monopensiero e intimidazioni sono la norma. Merlino? Da lei nessuna solidarietà». 

Attualità 05_03_2022

Il suo confronto tv con il compagno di studi diventato viceministro alla Salute era stato virale. Per Pierpaolo Sileri lo smacco era stato clamoroso tanto che i social avevano abbondato con aggettivi demolitori nei suoi confronti. Adesso però per l’endocrinologo Giovanni Frajese è arrivato il conto per quella partecipazione tv all’Aria che tira su La7. L’ordine dei medici di Roma, infatti, vuole “processarlo” per le affermazioni dette proprio in faccia a Sileri.

Come accadde al prof Paolo Bellavite (in foto), che perse la cattedra dell'Università di Verona dopo aver partecipato da Giovanni Floris ad un'altra trasmissione de La7, un altro caso di medico al quale viene tappata la bocca e che deve difendersi davanti all’organo che regolamenta la professione medica per aver detto in tv ciò che ogni medico in scienza e coscienza non può non fare: «Nel mio caso che i trial dei vaccini sono ancora sperimentali, che non sono stati fatti studi di geno tossicità e che i vaccini non funzionano bene contro la variante Omicron», spiega Frajese in questa intervista alla Bussola nella quale annuncia che si presenterà giovedì mattina alle 10.30 davanti all’ordine accompagnato dal suo avvocato e da uno stuolo di cittadini. «Ma solo perché mi serve un testimone», dice.

Dottore, ha paura?
Sono molto amareggiato, è molto triste che un medico debba giustificarsi perché dice cose documentate. È che non riesco a rassegnarmi alla normalità di un clima di inquisizione intimidatoria che si è creato in questo Paese e in questo mestiere.

Che cosa dice la lettera di convocazione?
Tirano in ballo la mia apparizione televisiva e contestano quello che ho detto sulla vaccinazione dei bambini, sul fatto che non hanno funzionato con Omicron e sull’assenza degli studi di geno tossicità.

E lei?
Ma è tutto documentabile ormai, sulla geno tossicità tra l’altro stanno emergendo diversi studi che sollevano il problema con una certa urgenza.

Ad esempio?
Il 25 febbraio è uscito uno studio dell’Università di Lund in Svezia che dimostra la trascrizione inversa intracellulare del vaccino MRna in vitro nella linea cellulare del fegato umano. Quindi il tema dei cambiamenti dell’espressione genica ci sono tutti e vanno approfonditi.

E per i vaccini nei bambini?
Ho dimostrato che tutti i vaccini sono ancora sperimentali, quelli per i bambini addirittura lo saranno fino al 2024, è inutile che ce lo nascondiamo. L’ho detto anche a Sileri il 15 dicembre in studio…

Ricordiamo, non riuscì a replicare granché…
Ma cosa poteva dire? Io Pierpaolo lo conosco, abbiamo studiato insieme, ma lo sapeva perfettamente come stanno le cose.

Ha idea di che cosa rischia?
Con esattezza non lo so, quella di giovedì è una sorta di fase preliminare; quindi, io spero che non si arrivi al procedimento vero e proprio.

Chi ha partecipato alla trasmissione quella mattina le ha espresso solidarietà?
No

Neanche Myrta Merlino?
Certo che no.

Neppure Sileri?
Non abbiamo rapporti recenti, quel giorno era molto in difficoltà. Non mi aspetto granché.

Chi le ha espresso solidarietà?
Mi sono unito a ContiamoCi, un gruppo di scienziati molto valido, che ha coraggio: mi hanno fatto sentire la loro vicinanza, ma anche alcuni medici che sono negli organismi dell’Ordine dei medici mi hanno dato ragione.

Solo che non si espongono?
Sono le conseguenze del mono pensiero corrente. La stragrande maggioranza dei miei conoscenti a livello medico sceglie la via del silenzio prolungata, di me non si parla. Sa cosa mi fa sorridere?

Cosa?
Che sono chiamato come perito in ambito giuridico nei tribunali amministrativi come esperto di vaccini e nel frattempo l’Ordine mi processa.

In questi due anni le tv sono state invase da medici e virologi di ogni sorta che hanno detto tutto e il contrario di tutto. Non è strano che subiscano dei procedimenti solo un certo tipo di medici?
Appunto: è o non è un mono pensiero? è o non è un clima di intimidazione antiscientifico?