• AL CIELO

    Hooper, colui senza il quale Lewis sarebbe incompiuto

    Hooper, grande amico e segretario di C.S. Lewis, è morto a dicembre. La sua esistenza fu fondamentale per indicare il senso profondo dell’opera lewisiana. Un senso, un cammino, la cui meta è la vera fede. Lewis resta non cattolico, ma, con lui, può un cattolico restare non lewisiano?

    • IL LIBRO

    Le amicizie tra scrittori, lo stupore che alimenta la vita

    Il sodalizio spirituale tra Manzoni e Rosmini, testimoniato dal ricco carteggio tra i due. La presenza di Ranieri nella vita di Leopardi, due persone «quasi all’opposto». La passeggiata insieme, il 19 settembre 1931, di Tolkien e Lewis, dopo la quale il secondo annunciò la sua conversione al cristianesimo. Sono solo alcune delle 23 storie di amicizia tra scrittori raccontate in Là dove non c’è tenebra (Ares), l’ultimo libro di Paolo Gulisano.