• Maternità surrogata

Vescovi ucraini contro l’utero in affitto

È noto che l’Ucraina è una delle mete favorite per chi cerca una donna disposta ad affittare il proprio utero. Non pochi sono le coppie omosessuali che ricorrono a questa pratica. E così i vescovi cattolici ucraini lanciano un appello chiedendo di "vietare la tratta internazionale di minori in Ucraina e la maternità surrogata in qualsiasi forma (altruistica e commerciale)". Inoltre chiedono che quei bambini partoriti e non ancora “ritirati” dai rispettivi richiedenti causa emergenza coronavirus siano accuditi e non abbandonati a loro stessi.

Infine chiedono ai governanti politiche improntate ad aiutare le donne in stato di povertà a trovare un lavoro, al fine di evitare che le stesse vendano i propri uteri pur di sopravvivere.