• SCALFARI

    Eugenio e Francesco: qual era il Papa?

    Eugenio Scalfari era il pontefice del mainstream cui tutti hanno finito per allinearsi, compreso il mondo cattolico: prima, nonostante Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, poi con la collaborazione di Francesco. Il Papa pensava di dialogare con un laico, senza accorgersi che era quest’ultimo a mettergli in bocca la sua dottrina.
    SCALFARIZZARE IL PAPA di T. Scandroglio

    • IL PAPOCCHIO

    L’intento di Scalfari: scalfarizzare il Papa

    Le interviste del fondatore di Repubblica puntavano ad arruolare il Papa alla corte dell’opinionismo radical-chic. Così la figura del Vicario di Cristo diventava strumentale al “magistero scalfariano” fatto di dubbi e vaniloqui, ora dissolti di fronte alla Verità eterna.

    • LA MORTE A 98 ANNI

    Scalfari, demiurgo del progressismo e del giustizialismo

    Eugenio Scalfari, morto ieri a 98 anni, è stato il geniale inventore di una fusione originalissima tra giornalismo e politica. Con Repubblica ha creato un giornale-partito, portando avanti il progetto di sostituire la classe politica con un'élite economico-finanziaria internazionalizzata, breviario dei nuovi ceti medi convinti di essere “dalla parte giusta della storia”. Fu l'inventore del “giustizialismo”. Con le sue operazioni editoriali ha disarticolato la democrazia rappresentativa riducendo il Paese in balia dei “vincoli esterni” e delle oligarchie da cui oggi è in gran parte eterodiretto.

    • fantasie

    Scalfari: Il Papa ha abolito inferno, purgatorio e paradiso

    Eugenio Scalfari, che vanta una certa frequentazione con il Papa, scrive che, finalmente, la rivoluzione è compiuta. Francesco, a suo dire, ha abolito in un colpo solo i luoghi dell'Aldilà