• NOMINA

Ordine di Malta, il Papa spinge l'ala tedesca all'angolo

Con un decreto ad hoc papa Francesco nomina il nuovo Luogotenente di Gran Maestro Fra' John Dunlap in sostituzione del deceduto Fra' Marco Luzzago. Obiettivo: sostenere il processo di riforma guidato dal cardinale Tomasi contro i tentativi di resistenza del Gran Cancelliere Albrecht von Boeselager e dell'ala tedesca.

Il nuovo luogotenente di Gran Maestro, fra' John Dunlap

Dopo l'improvvisa morte di fra' Marco Luzzago, il Sovrano Militare Ordine di Malta (Smom) ha un nuovo Luogotenente di Gran Maestro: è fra' John Timothy Dunlap, avvocato newyorkese, nativo canadese, di fama internazionale. Ad eleggerlo a questa carica, però, non è stato il Consiglio Compìto di Stato ma il Santo Padre in persona con un decreto ad hoc che richiama, peraltro, i precedenti storici in cui i suoi predecessori procedettero a nominare direttamente Gran Maestri e Luogotenenti per assicurare "la protezione della Sede Apostolica all'Ordine da ogni ingerenza esterna".

Un modo, nemmeno tanto velato, per mettere al suo posto chi negli ultimi tempi ha agitato spesso lo spettro di una presunta violazione della sovranità dello Smom allo scopo di respingere le riforme propugnate dalla Commissione di lavoro voluta dal cardinale Silvano Maria Tomasi.

A chi non lo avesse ancora capito, Francesco ribadisce anche nell'ultimo decreto la piena fiducia che ripone nel suo Delegato Speciale a cui conferma "tutte le facoltà e le prerogative già concessegli in passato" e "in particolare" nella nota Lettera del 25 ottobre 2021. Non solo: il Papa ordina che ogni "questione relativa all'interpretazione o all'applicazione del presente decreto" venga sottoposta solo al cardinale Tomasi, l'unico incaricato a risolverla.

Una nuova doccia fredda per la governance tedesca che non ha nascosto il suo malumore per il modo in cui il Delegato Speciale ha svolto fino ad oggi il suo mandato allo scopo di rafforzare il carattere religioso dell'Ordine. Nuova perché arriva a poche settimane dall'annuncio che padre Gianfranco Ghirlanda sarà cardinale. Il gesuita, infatti, è l'uomo più in vista della commissione che ha redatto la bozza di riforma costituzionale duramente contestata dal Gran Cancelliere Albrecht von Boeselager.

A quanto ci viene riferito, inoltre, sembrerebbe che il neoluogotenente di Gran Maestro non sia certo gradito alla cosiddetta ala tedesca dal momento che in passato sul suo nome sarebbe stato posto un veto per impedire il suo ingresso nella commissione allargata sulla riforma costituzionale. Fra' John Timothy Dunlap, infatti, è un membro dell'American Association - il primo a diventare membro del Sovrano Consiglio - tradizionalmente non favorevole ai cambiamenti alla struttura dell'Ordine auspicati dalla governance tedesca.

- DECRETO DI NOMINA DEL LUOGOTENENTE DI GRAN MAESTRO

 

Dona Ora