• SCHEGGE DI VANGELO

La pecorella smarrita

Così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte (Lc 15, 7)

In quel tempo, Gesù disse ai farisei e agli scribi questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a casa, chiama gli amici e i vicini, e dice loro: “Rallegratevi con me, perché ho trovato la mia pecora, quella che si era perduta”. Io vi dico: così vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte, più che per novantanove giusti i quali non hanno bisogno di conversione». (Lc 15,3-7)

La parabola della pecorella smarrita definisce il senso e la ragione della venuta del Signore. La gioia del pastore che ha ritrovato la pecora sta a significare la gioia di Gesù per il peccatore che si converte. All'ultima confessione fatta hai pensato alla gioia che c'era in cielo quando confessavi i peccati mortali con sincero pentimento? Eri davvero sincero quando nell'atto di dolore hai promesso di sforzarti di non commetterli mai più.

Dona Ora