• GENDER

A Modena solo Luxuria è libero di insegnare

Il liceo Muratori conferma l'evento sul transgender con Vladimir Luxuria. E non ammette contraddittorio. I genitori non possono invitare un relatore, come avevano chiesto. E si trovano pure accusati di voler la censura.

Vladimir Luxuria


LUXURIA CENSURA TUTTI, MA FA LA VITTIMA

I rappresentanti degli studenti, tra cui siede la figlia dell'ex ministro Cecile Kyenge hanno difeso la scelta di organizzare una conferenza su transessualità e bullismo, con Vladimir Luxuria e senza contraddittorio. Scelta avallata anche dal presidente del consiglio d'istituto, il marito dell'ex sottosegretario al Welfare Maria Cecilia Guerra. I genitori che protestavano non sono stati ascoltati. Ma è Luxiria che si dice "vittima". di A. Zambrano

LA LIBERTA' DI PAROLA NON E' A SENSO UNICO

Giulia Grispino, rappresentante degli studenti del liceo Muratori, scrive una lettera aperta in difesa della libertà di organizzare l'incontro con Luxuria. Stefano Magni le risponde (anche se la lettera non era indirizzata a lui) che la libertà non deve essere a senso unico. Non si può invocare la libera espressione e censurare il contraddittorio. E anche i genitori sono liberi di contestare l'ideologia gender. di G. Grispino e S. Magni