• A TEATRO

    Gran ritorno dei Miserabili. Parla Branciaroli

    I Miserabili di Victor Hugo rivivono a teatro nell’adattamento di Luca Doninelli e la regia di Franco Però . Con uno straordinario Franco Branciaroli nei panni di Jean Valjea: l'intervista per la Nuova Bq.

    • TOTALITARISMI

    Enver, il genocida degli armeni ucciso dai sovietici

    Un nuovo studio dello storico Alberto Rosselli, Breve storia della guerra civile russa 1917-1920, fa riemergere l'incontro e lo scontro fra due totalitarismi. Enver Pascià, responsabile del genocidio degli armeni, venne chiamato da Lenin nella Russia sovietica per pacificare le province musulmane dell'impero rosso. Ma si unì ai ribelli.

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    La Pietà Rondanini, Michelangelo cerca la Verità

    Il Buonarroti lavorò a più riprese sul blocco della Pietà Rondanini. Interrogò la pietra cercando, a colpi di scalpello, la Verità. Il blocco di marmo di Carrara, così potentemente espressivo, ci introduce nell’imminente tempo di Quaresima, invitandoci a riflettere sul dolore patito da Cristo che qui coincide, simbioticamente, con quello di Sua Madre, Maria. Difficile capire chi sorregga l’altro, perché le due figure risultano essere un tutt’uno.

    • MULTICULTURALISMO

    Oscar, lo scontro fra minoranze prevale sull'arte

    Oscar 2019. Vince Green Book, contro il razzismo. Ma a Spike Lee non basta: è ancora troppo razzista. Vince Malek e dedica la vittoria a immigrati e gay. Vince Cuaron: che è messicano. E il presentatore, afro-americano, si è dovuto ritirare per le polemiche (sui gay). Uno scontro tribale fra minoranze, tutto politico, travolge anche l'arte.

    • FORZA MAGGIORE

    Ostlund, il regista che narra la maschilità abbandonata

    Ruben Östlund è un regista svedese decisamente controcorrente. Nel film Forza Maggiore, narra la vicenda di una famiglia in cui il padre si comporta da vigliacco. Un episodio di pochi secondi che rovina la vita famigliare. Perché nonostante l'educazione gender neutral, i ruoli tradizionali riemergono.

    • IL LATINO SERVE A TUTTI/XLVIII

    Petronio, il Vangelo spunta a Roma come parodia

    Il Satyricon è considerato il primo romanzo antico latino. Scritto da Petronio contiene anche diversi riferimenti al Vangelo di Marco che fa il suo primo ingresso nel mondo romano. Anche se sotto forma di parodia. 

    • IL BELLO DELLA LITURGIA

    Cattedra di Pietro, il culto del Magistero di Cristo

    La rocambolesca e affascinante storia della Cattedra di Pietro che la tradizione identitifica con quella utilizzata dal vicario di Cristo. E le parole che utilizzò per essa San Paolo VI per incentivare il "culto amoroso, fiducioso e filiale al magistero ecclesiastico stabilito da Cristo; e sia a noi propizio l’Apostolo, che primo ne ebbe il mandato".

    • (IN)GIUSTIZIA

    La condanna di Formigoni è un avvertimento

    La Cassazione conferma la condanna per l'ex governatore della Lombardia: 5 anni e 10 mesi di reclusione, un piccolo sconto - causa prescrizione di un capo d'imputazione - rispetto ai 7 anni e sei mesi decisi in appello. Un chiaro avvertimento a un certo mondo cattolico.

    • IL LIBRO

    Giussani e il fascino originale del cristianesimo

    Il volume Luigi Giussani, Il percorso teologico e l’apertura ecumenica, raccoglie gli atti del primo convegno internazionale sulla figura del fondatore del movimento di Comunione e Liberazione, svoltosi a Lugano tra l’11 e il 13 dicembre del 2017. La centralità dell’avvenimento di Cristo è il cuore della riflessione.

    • UN SECOLO DOPO

    La Promessa, il film per non dimenticare il genocidio armeno

    Il genocidio armeno è stato narrato non molte volte dal cinema. L’ultima in ordine di tempo è la pellicola americana The Promise del 2016, che schiera un cast di tutto rispetto. Il film ha attirato su di sé operazioni di trolling, forse da parte di nazionalisti turchi, schierati in accordo alla linea negazionista del presidente Erdogan.

    • IL LIBRO

    La fede, una risorsa preziosa anche per lo psicoterapeuta

    Nel recente saggio Religione, spiritualità e senso della vita lo psicoterapeuta Domenico Bellantoni indaga l’esperienza religiosa non solo da un punto di vista fenomenologico ma anche clinico, sulla scia dello psichiatra e filosofo austriaco Viktor Frankl, evidenziando l’importanza della fede quale risorsa preziosa cui attingere nella pratica terapeutica per la maturazione umana del paziente.

    • IL LATINO SERVE A TUTTI/XLVII

    Cesare vs Pompeo, la brama del successo oscura il bene

    Nella sua Pharsalia, Lucano canta la guerra fratricida che contrappose Cesare e Pompeo dopo l’uccisione di Crasso per mano dei Parti. Il poeta latino non ci dice se fu un bellum iustum ma spiega che fu una guerra impari, perché si fronteggiarono un capo (Pompeo) che ha ormai disimparato «l’arte del condottiero» e un uomo (Cesare) «incapace di riposo», «aspro e indomabile».