• GOVERNO LADRO

    Date a Cesare tutti i vostri contanti

    “Dobbiamo porci il problema di come aggredire il contante che è presente nelle case degli italiani”. Lo ha detto Maria Elena Boschi a un evento dal titolo eloquente: “A Cesare quel che è di Cesare”. Tenere denaro contante è diventato reato? Ne parliamo con Maurizio Milano, esperto di finanza.

    • IL RAPPORTO

    Nuovi schiavi: uno su quattro è un bambino

    L’Organizzazione internazione del lavoro, la fondazione Walk Free e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni il 19 settembre hanno presentato due documenti all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Le vittime di forme moderne di schiavitù sono 5,4 ogni mille abitanti. Uno su quattro è un minore.

    • FRANCIA

    Il nuovo nazionalismo passa dai cantieri francesi

    Il presidente Macron non è diverso dai suoi predecessori. Pone sempre l'interesse nazionale francese al di sopra del mercato, dell'Ue e degli accordi internazionali. La sua nazionalizzazione dei cantieri di Stx France, perché non finiscano in mani italiane, conferma una tendenza politica seguita dalla Francia nel lungo periodo.

    • INPS E RETORICA

    No, gli immigrati non ci pagheranno le pensioni

    "Gli immigrati ci pagheranno la pensione". No. La frase di Boeri ha suscitato scandalo e proteste dall'opposizione, non solo perché è retorica, ma perché è falsa. Matematicamente falsa. I numeri dimostrano come gli immigrati, anche quelli regolari che pagano i contributi, sono più un costo che un beneficio per la previdenza. E in futuro andrà peggio, perché i richiedenti asilo sono in aumento e dipendono interamente dalla carità privata e pubblica degli italiani.

    • CAPITALE A SECCO

    Roma muore di sete a causa degli sprechi

    Roma con l’acqua razionata. Otto ore di stop dei rubinetti a zone alterne. Nemmeno ospedali e pompieri saranno risparmiati e parliamo di un caldo fine luglio. Sono scene da panico, da tempo di guerra. Come è possibile, nella capitale dell'Impero degli acquedotti? Il governatore del Lazio dà la colpa al riscaldamento globale (e quindi a Trump). Ma dietro a questa strana emergenza c'è una lunga storia di mala gestione, sprechi idrici, mancati investimenti.

    • RELAZIONE AGCOM

    I colossi del Web non si regoleranno mai da soli

    Relazione di AgCom (autorità per le garanzie nelle comunicazioni) sullo stato dell'arte delle comunicazioni elettroniche. AgCom prende posizioni contro gli "over the top", i colossi del Web, principali utilizzatori gratuiti dell'informazione e diffusori di fake news. Da soli non si regoleranno. Una nuova legge è in vista.

    • PENSIONI

    Boeri spera che gli immigrati facciano il miracolo

    Visto che non sono sufficienti i contributi per pagare le pensioni, il presidente dell'Inps, Boeri, auspica che l'immigrazione, aumentando il numero dei cittadini, contribuisca a sanare i conti. Ma i conti non tornano. Piuttosto, servirebbe una politica di rilancio economico, che permetta agli italiani di pagare i contributi, generare ricchezza e riprendere a far figli.

    • GRANDI OPERE E ROMA CIECA

    Malpensa-Lugano, il solito pasticcio all'italiana

    Dopo ritardi e inadempienze, italiane, è pronta la linea ferroviaria che collga Lugano a Malpensa. Ma le ferrovie di casa nostra hanno fatto sapere che utilizzeranno il collegamento solo in parte costringendo i viaggiatori a un cambio scomodo e assurdo. Il nostro governo non riesce ad essere interlocutore con i suoi vicini. 

    • UE

    Regole del Web, la multa a Google riapre il dibattito

    L'Unione Europea dà una super-multa a Google (2 miliardi e mezzo di euro) per abuso di posizione dominante. In pratica, il colosso americano promuoveva i suoi stessi prodotti nel mercato online a scapito di altri, approfittando del suo semi-monopolio nel settore. E però il Web è un settore ancora tutto da regolare.

    • IL RAPPPORTO SULLA COOPERAZIONE

    Ong, oltre alla legalità c'è anche un nodo lavoro

    Un aspetto controverso delle ong riguarda le condizioni di lavoro degli addetti. La cooperazione muove un “giro d'affari” di 595 milioni, di cui il 56% da fondi istituzionali: 17mila addetti, il 44,7% ha un contratto a tempo indeterminato, mentre più di uno su due lavora con contratti precari. Il nodo più dolente è quello delle retribuzioni che possono variare da oltre 103mila euro per i dirigenti ad appena 10mila euro lordi per un contratto full time per gli addetti più sfortunati.

    • IL LIBRO

    Dio è meritocratico e ama chi lotta per la fede

    Ettore Gotti Tedeschi, economista, già direttore dello Ior, pubblica un nuovo titolo provocatorio: Dio è meritocratico. E si riferisce alla meritocrazia della fede. In un periodo storico in cui la Chiesa è messa a dura prova dal suo nemico pluri-millenario, l'eresia gnostica, Dio apprezzerà chi si batte per la fede.

    • FEDERICO PERALI

    Riconoscere il ruolo economico della famiglia

    La famiglia è vittima della povertà o una ricetta per uscirne? Nella crisi italiana, a soffrire di più sono le famiglie con figli. Eppure, è proprio grazie alle famiglie, che non siamo definitivamente sul lastrico. La NBQ ne parla con il professor Perali, docente di Politica Economica all'Università di Verona.

    STANGATA SULLE FAMIGLIE di Matteo Borghi