• BOLOGNA

    Il silenzio dolce dello stadio per il suo cardinale

    Una voce dall’alto dello stadio Dall'Ara di Bologna avverte che il gioco ha inizio con un minuto di silenzio. Quella che era una bolgia si fa muta. La morte entra nel campo della leggerezza. Allo Stadio, tutti onorano Caffarra.

    • IL CASO

    Atletica, mondiali di Londra vittime dell'ideologia gender

    Negli 800 metri femminili i primi due posti sono andati ad atlet* affett* da condizioni di intersessualità considerate patologiche dalla medicina, ma che la Federazione di Atletica Leggera è stata costretta ad accettare malgrado i livelli di testosterone paragonabili a quelli degli uomini. Una dimostrazione di quanto sia ridicola l'ideologia gender: a fare la differenza non è la percezione personale.

    • L'ADDIO DEL PUPONE

    Totti, la fedeltà di un Peter Pan (anti)italiano

    In un'Italia dove tutti tradiscono tutti, la favola di Totti ci insegna il significato della fedeltà e della volontà. Ma anche il limite di chi a 40 anni è ancora un Peter Pan che ha paura di diventare grande. Il Pupone ha incarnato vizi e virtù italiche, interpretandole da antitaliano, quello che dovrebbe essere un italiano se non fosse italiano. Ed è per questo che piace: ci insegna che l'eternità è un'evidenza tracciata nel cuore. 

    • IL CAMPIONE TRA LA VITA E LA MORTE

    Hayden e il senso della vita che non si trova in un clic

    Il mondo sportivo è in ansia per la sorte del pilota di Superbike Nicky Hayden, gravissimo dopo un incidente in bibcletta. Se si prova ad abbandonare quella pruriginosa mania da clic scopriamo che ci sono domande che dalla carne straziata possono levarsi al Cielo, non a Wikipedia.

    • CALCIO E PARADISO

    Totti si ritira dal più bel gioco del mondo

    Totti si ritira dal calcio allo scadere del contratto. Da un anno si polemizza su questa scelta della società. Spettava a lui decidere o alla As Roma? Ma la polemica è inutile, per noi spettatori, a cui non resta che ammirare uno dei più grandi giocatori italiani. In uno sport che è il "più bel gioco del mondo", una premonizione del Paradiso.

    • CICLISMO

    Parte il Giro numero 100, nel segno del ricordo

    Tappe a Ponte a Ema (Firenze), città di Gino Bartali; e a Castellanìa, città natale di Fausto Coppi. I nipoti Lisa e Francesco raccontano alla Bussola i due nonni campioni. Con qualche sorpresa.
    - SUL "TIMONE" DI MAGGIO, INTERVISTA A GIBI' BARONCHELLI

    • EROI DI CARTAPESTA

    Ronaldo, Re Mida del business dell'utero in affitto

    E' il più bravo, il più pagato e il più adorato: e ora per Cristiano Ronaldo si aprono le porte della seconda paternità con l'utero in affitto. Ma in fondo non è altro che uno dei tanti business che il campione gestisce e che gli consentono di guadagnare oltre 80 milioni di euro all'anno. Con un testimonial così, la gestazione per altri ha suo Re Mida vincente.

    -FEDEZ, BAMBINONE DEBOLE COI FORTI E FORTE COI DEBOLI

    • LA STORIA

    James e gli altri Contro l'aborto arruoliamo testimonial

    Il fenomeno del Real Madrid si è dichiarato apertamente contro l'aborto e sostenitore pro vida. Come il giocatore di football Matt Birk. L'aborto non può essere considerato un dato ormai acquisito. Ecco perchè oltre che di testimoni, abbiamo bisogno di testimonials. 

    • CHI A RIO NON C'E'

    Cachet, virusfobia, infortuni: l'Olimpiade degli assenti

    I migliori golfisti hanno snobbato i cinque cerchi per paura di Zika o per il cachet troppo basso, la regina degli ostacoli non si è qualificata. Assente per disinteresse la stella Lebron James, per altri obiettivi Contador e per ritardo di preparazione Federer. I tempo passa per tutti, anche per i miti. 

    • CATTOLICI FORMATO CINQUE CERCHI

    Storie di fede sul podio olimpico della vita

    Alcuni sono famosi, come il tennista Del Potro che ha eliminato Diokovic, altri sono leggendari come Michael Phelpls, molti altri ancora non hanno le copertine dei magazine, ma hanno tutti un tratto in comune: la loro fede. Si tratta della "nazionale" degli atleti di Rio 2016 che tra cadute e sacrifici non hanno mai dimenticato di essere chiamati a un destino più alto del podio.

    • UN NUOVO INIZIO

    Fede e Alex, cosa resta dopo la sconfitta

    C’è un filo rosso alle Olimpiadi di Rio che lega le sorti di Federica Pellegrini e Alex Schwazer. Non quello teso all’arrivo, bensì quello della sconfitta. Un filo che lega questi due giovani atleti e che porta a meditare su quel dolore denunciato da entrambi. É il dolore di tutti quando falliamo nonostante ci abbiamo messo il cuore...

    • RIO 2016/ GLI ALTRI GIOCHI

    Le Olimpiadi come missione. I record di padre Colm

    David Lekuta Rudisha è un atleta keniota, campione olimpico in carica sulla distanza degli 800 metri piani e detentore del record mondiale, stabilito a Londra il 9 agosto 2012. C’è anche lui ai Giochi di Rio, e c’è anche il suo allenatore Colm O'Connell, un frate irlandese che come coach è un fenomeno. Ecco la sua storia.