• VERSO GLI ALTARI?

    Padre Arrupe, il gesuita che non piaceva a tre Papi

    È stata ufficialmente aperta la causa di beatificazione di Pedro Arrupe, preposito generale dei gesuiti dal 1965 al 1983 e oggi molto apprezzato in Vaticano. Eppure il prete basco, a causa di una visione mondanizzata della Chiesa, ha avuto rapporti tesi con tre Pontefici: san Paolo VI, il venerabile Giovanni Paolo I e san Giovanni Paolo II.

    • IL DECRETO DEL VESCOVO

    Ghiaie di Bonate, un sì al culto che nega la Provvidenza

    Il vescovo di Bergamo riconosce il culto mariano di "Maria Regina della Famiglia" alle Ghiaie di Bonate, ma continua a negare il carattere soprannaturale delle apparizioni. L'occasione persa di una gerarchia che non crede più agli interventi soprannaturali o li considera scomode sovrapposizioni ai propri programmi pastorali. In quanto alla Madonna, l'ostilità è da ricercare nei messaggi stessi ad Adelaide: l’inferno esiste, le anime che si perdono per l’eternità e i mali dei figli sono spesso causati dalle colpe dei genitori e dalla crisi della famiglia. 

    • LA Pfarrer-Initiative

    Disobbedienza giurata: i preti riformatori dettano legge

    I membri della Pfarrer-Initiative si impegnano pubblicamente a non rifiutare la Comunione ai divorziati-risposati, ai cristiani di altre confessioni ed anche a quanti hanno lasciato la Chiesa cattolica. In una critica costante all'Humanae vitae e al magistero della Chiesa. 

    • AUSTRIA/L'INTERVISTA

    "Quella tassa non la pago più e ora mi negano la comunione"

    Quella cattolica austriaca è una Chiesa protestantizzata: comunione a divorziati e gay che convivono, messe sporadiche, confessioni assenti, preti ribelli e sindacalizzati, parrocchie-bocciofile, chiese profanate da concerti rock e per la causa Lgbt. Così un italiano di 41 anni ha detto basta: "Ho smesso di pagare la tassa ecclesiastica, calcolata sull'1% del mio reddito". Ma le conseguenze per lui sono drammatiche: "La diocesi mi ha negato tutti i sacramenti e rischio un processo". Ecco la condizione in cui versano i cattolici che hanno detto no a una Chiesa mondana, capace, per i soldi, persino di negare la salvezza dell'anima a chi è in piena comunione. 
    -QUEI PRETI CHE HANNO GIURATO DISOBBEDIENZA di Luisella Scrosati 

    • COMMENTARY

    "Operation Sodoma": a Gay Assault on the Church

    "Sodoma", the book to be released simultaneously in twenty countries, in eight languages on February 21 is a big scale media operation to  legitimise homosexuality in the Church. But it could backfire on Pope Francis whom the author intended to support.
    The italian original: "Operazione Sodoma"

    • OMOSESSUALITÀ NEL CLERO

    Belgio e abusi, il 76% delle vittime dei preti sono maschi

    La Chiesa cattolica belga ha pubblicato un rapporto sugli abusi sessuali da cui risulta che su oltre 1.000 casi presi in considerazione il 76% delle vittime sono di sesso maschile. Il risultato evidenzia ancora una volta il preponderante legame tra omosessualità e abusi da parte del clero, un aspetto che i vertici del Vaticano non vogliono riconoscere.

    • RIDOTTO ALLO STATO LAICALE

    McCarrick, atto finale. Ma restano ombre su coperture

    Voci insistenti danno per oggi la sentenza sul cardinale McCarrick: la riduzione allo stato laicale del porporato predatore. Ma restano ombre pesanti. A cominciare dal processo del quale non si sa nulla per finire con le ombre sui vertici ecclesiastici che lo hanno protetto fino allo scoppio dell'inchiesta penale che lo ha inchiodato. 

    • CORSI AD HOC IN AUSTRIA

    Divorziati "risposati", il nuovo inizio sa di condanna

    Neu beginnen”, “nuovo inizio” è il nome dell’iniziativa della diocesi di Innsbruck per i divorziati "risposati". A tenerla è una coppia irregolare. E al termine del percorso si deciderà se accostarsi alla comunione. È proprio di un’autorità malata lasciare alla decisione personale ciò che dovrebbe invece essere fermamente proibito.

    • VERITÀ E CARITÀ

    Gesù, la «luce gentile» che guarisce la nostra cecità

    Il grande convertito inglese e beato John Henry Newman, rivolgendosi al Signore, Lo pregava così: «Tu guida i miei passi, luce gentile». La luce rende ogni realtà vera, di fronte alla quale non è più possibile barare. E forse per questo molti vogliono spegnere la luce di Cristo, che fino all’ultimo tenta però con divina gentilezza di aiutare l’uomo a vedere la verità e accettare il Suo amore.

    • PANAMA

    Irriverente e sciatta: l'Annunciazione alla GMG

    Sta facendo il giro del mondo il video della squallida “rappresentazione” dell’Annunciazione, messa in scena durante l’appena conclusa Giornata Mondiale della Gioventù di Panama. Una rappresentazione sciatta, inutilmente giovanilistica, irriverente, a tratti blasfema. Serve a riavvicinare i giovani al Mistero? O solo a ignorare il timor di Dio?

    • CHIESA

    Müller: il "Manifesto della Fede" non è contro il Papa

    La pubblicazione del "Manifesto della Fede" ha fatto gridare all'offensiva dell'ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede contro papa Francesco, ma è soprattutto un invito a vescovi e sacerdoti a restare fedeli alla dottrina perenne della Chiesa in un momento drammatico di grave confusione e disorientamento nella Chiesa.
    - IL MANIFESTO DELLA FEDE - Testo integrale

    • IL LIBRO

    Maria Celeste Crostarosa, la Colomba del Redentore

    Un libro scritto da Carmen Pafundi ripercorre la vita della beata Maria Celeste Crostarosa, che il 25 aprile 1725, ancora novizia, ebbe una visione e comprese che Dio voleva che lei fondasse un proprio monastero, con una propria regola, conforme alla vita di Gesù il Salvatore. Fu così che nacquero le Redentoriste.