• VELENI MODERNI

    Contraccezione: un'altra ragazza rischia la morte

    Emerge il caso dell'ennesima giovane che ha rischiato la vita a causa della pillola contraccettiva, mentre la Svizzera denuncia alcuni casi simili e la morte di 17 donne. Negli Usa le storie sono moltissime (la Bayer ha già sborsato milioni di dollari in risarcimenti) ma il mercato della contraccezione cresce, sebbene si ipotizzino anche danni sul lungo periodo, fra cui l'infertilità. La via d'uscita? La fine della sessualità concepita come svago.

    • NORMALIZZARE UN DRAMMA

    Tisane e no stress: l'abortificio diventa beauty center

    Negli States si sono inventati la Spa abortiva. Una sorta di centro benessere dove uccidere i propri figli. I responsabili della clinica hanno pensato che il trauma per la donna debba essere attenuato, tentando di normalizzare la pratica abortiva. Da dramma a condotta normale, da eccezione a prassi diffusa, da pratica che ha risvolti psicologici incisivi ad intervento di routine che non giustifica nessuno stato d’ansia, da questione sociale a vicenda personale.

    • INTOLLERANZA

    Pro life aggrediti, tocca alla Sapienza di Roma

    Un banchetto degli Universitari per la vita contestato e aggredito dai collettivi di estrema sinistra e dalle femministe. Il nuovo preoccupate episodio di violenza liberticida ai danni di attivisti pro life si è verificato lunedì all’Università Sapienza di Roma. 

    • LE PAROLE DEL PAPA

    Aborto, la sfida di legare assieme dottrina e prassi

    Papa Francesco ieri ha parlato in modo molto duro dell’aborto. Dire che abortire è come assoldare un killer è un’espressione che non lascia molti margini alla tolleranza. Come possono stare insieme questa presa di posizione di papa Francesco e le sue lodi ad Emma Bonino “grande italiana”? In questo pontificato emerge una nuova relazione tra la dottrina e la prassi. La dottrina viene ribadita, come nel caso dell’aborto nelle affermazioni di ieri, ma essa non ha una lineare conseguenza sulla prassi.
    -UNIVERSITARI PER LA VITA AGGREDITI di Marco Guerra

    • CON LA NATURA O CONTRO?/1

    Sostituite bulimofobia con omofobia ed ecco l'inganno

    Immaginate un Pride in difesa della bulimia? Che reazione avreste di fronte ad un comunicato sulla discriminazione delle persone che vomitano liberamente, perché se la sentono, e su quei bigotti dei cristiani che la ritengono un peccato considerandola un affronto a Dio e alla natura? Cosa accadrebbe se i medici che provassero a combattere la pratica fossero denunciati? Pensateci e poi sostituite a bulimofobia la parola omofobia.

    • CONVERSIONI

    Ex lesbica: «La chiesa senza verità non salva nessuno»

    Rosaria C. Butterfield, ex attivista Lgbt oggi moglie e mamma, si convertì grazie ad un pastore che osò sfidare la sua ragione e «il cui amore, oggi che si predica l'"etica della situazione" e non si corregge il peccatore impendendone la salvezza, sarebbe considerato odio. Ma è una tragedia quando la chiesa si lascia istruire dal mondo: false conversioni si moltiplicano, molti si convincono delle promesse del Vangelo ma non della Sua Verità».

    • LA TECNICA TENTATRICE

    Single fa figli con l'eterologa ma ora sta per morire

    Samantha è una 46enne inglese che dopo la morte dei genitori desiderava una famiglia sua. Ma il partner non si trovava e così dopo essersi sottoposta ai trattamenti per la fecondazione eterologa si è ammalata di tumore al pancreas e ora sta per lasciare orfani due bimbi che oltre al padre anonimo perderanno anche la madre, svelando così l'inganno di una tecnica che violentando la natura non può rispondere al desiderio umano di amore eterno.

    • INGHILTERRA

    Cambio di sesso, allarme governo: 4.000% bimbe in più

    Siamo al punto in cui persino il governo inglese è costretto ad indagare sul perché una percentuale crescente di bambini/adolescenti desiderano appartenere al sesso opposto al proprio: da 97 casi nell’anno 2009/2010 si passa a 2.510 casi nel 2016/2017 (fra loro 45 bambini di 6 anni o meno), l’incremento è del 4.415% per le ragazze. Crescono le perplessità fra medici, ricercatori e intellettuali, ma pochi sono disposti a fare verità e a difendere gli innocenti passando per "bigotti".

    • LA NUOVA CANZONE

    Il contraddittorio inno alla provetta di J-Ax

    Nella nuova canzone Tutto tua madre J-Ax mostra tutto il bagaglio ideologico con un inno alla provetta sulla scia dei buoni sentimenti. Ritagliandosi nel nome dell'ideologia dei diritti il ruolo contraddittorio di maestro, ma anche di "poeta maledetto". 

    • UTERO IN AFFITTO

    Ucraina, fabbrica dei bimbi. Ma l'omologa non è da meno

    «Ci trattavano come bestiame», spiega Alina finita nella fabbrica Ucraina dell'"utero in affitto". L'avvocato Antonov parla 2.500 fabbricati così ogni anno, ma dei danni subiti dai bimbi non parla nessuno. Perciò non basta stracciarsi le vesti per la "surrogacy", occorre spiegare perché la fecondazione artificiale, in ogni sua forma (anche omologa fra coniugi) è una barbarie che priva i figli della loro identità.
    -IL CONTRADDITTORIO INNO ALLA PROVETTA DI J-AX di Valerio Pece

    • MARIJUANA E GIOVANI

    Il Cdc Usa lancia il pericolo della cannabis "elettronica"

    C’è una nuova moda che circola fra gli adolescenti, si tratta dell’abuso di marijuana attraverso la sigaretta elettronica. A dirlo è il Cdc, ente del governo americano, che ha pubblicato un nuovo rapporto: 2.6 milioni di adolescenti la fumano così. Gli esperti avvertono del pericolo ma intanto il mercato detta legge: basti pensare alle trattative fra Coca Cola e Aurora Cannabis.

    • ANAGRAFE NEUTRA

    Maschio, Femmina o X è delirio antropologico

    La decisione del City Council di New York di poter registrare all'anagrafe i figli come maschi, femmine o X è il simbolo dell’incertezza del futuro perché se elimini ad un figlio le sue radici, comprese quelle sessuali che sono caratterizzanti della sua persona, distruggi pure il suo domani che diventerà pure esso una incognita; è neutralità che sa di nichilismo, di rifiuto della realtà naturale.