• NUOVO RAPPORTO

    Ecco la rappresentante Onu per la vendita dei bambini

    La giurista olandese Maud de Boer-Buquicchio, relatore speciale delle Nazioni Unite sulla vendita dei bambini, sostiene… l’utero in affitto. Invita i Paesi membri a ratificare i contratti di maternità surrogata stipulati all’estero e a non violare i «diritti» delle coppie gay che vogliono un figlio. Gli unici a non essere tutelati, ancora una volta, sono i bambini.

    • REGNO UNITO

    Tutto rinviato per Tafida, verdetto non prima del 30 settembre

    Il giudice MacDonald ha comunicato che renderà nota la sua decisione nella settimana che inizia il 30 settembre. Intanto, dovrà essere mantenuto il supporto vitale alla bambina in stato di minima coscienza, ma non sarà nemmeno consentito trasferirla in Italia. Gli avvocati della piccola hanno puntato sul diritto alla libera circolazione, mentre il team legale dell'NHS basa tutto sul solito indimostrato "miglior interesse".

    • FINE VITA

    La Chiesa ha scelto la strada della riduzione del danno

    Al convegno con le associazioni, il presidente Cei Bassetti sancisce il no all'eutanasia attiva, ma lancia la "linea" della Chiesa sul suicidio assistito: «Meglio legiferare per “limitare i danni” piuttosto che l'eutanasia legalizzata dalla Consulta». Ma per il numero uno Cei la via più percorribile è quella di «un’attenuazione delle sanzioni dell’aiuto al suicidio se sono coinvolti i famigliari» anche se si rifiuta di chiamarla depenalizzazione. 

    • STATI UNITI

    Aborto a processo, venduti cuori e teste di bambini

    A San Francisco è in corso lo ‘strano’ processo che vede imputati, per “registrazioni illegali”, David Daleiden e Sandra Merritt, i giornalisti sotto copertura che tra il 2014 e il 2015 fecero emergere lo scandalo - con al centro Planned Parenthood - della compravendita di organi e tessuti di bambini abortiti. E ora una dirigente ammette che la sua azienda di biotech ha venduto a “ricercatori medici” cuori battenti e teste di bambini. Ecco le cronache dell’orrore.

    • L’INTERVISTA

    «Unplanned, arriva in Italia il film-verità sull'aborto»

    «Vedere è il primo passo per capire. Se qualcuno non vuole che la realtà dell’aborto venga mostrata, Unplanned ha la folle pretesa di abbattere questo tabù». Federica Picchi, fondatrice della Dominus Production, spiega alla Nuova BQ come è riuscita ad acquisire i diritti di Unplanned, il film - boicottato dal mainstream - che narra la storia vera di Abby Johnson, convertitasi alla causa pro vita dopo aver partecipato a un aborto.
    -UN SUCCESSO CHE SA DI MIRACOLO, di Luca Volontè

    • IL FILM

    Unplanned, un successo che sa di miracolo

    Malgrado il boicottaggio subito negli Stati Uniti e in Canada, la pellicola che narra la storia vera della conversione alla causa pro vita di Abby Johnson sta avendo un enorme successo di pubblico, sia nelle sale che nelle vendite del dvd su Amazon. Per i produttori è una vera e propria grazia di Dio.

    • REGNO UNITO

    Al via l’udienza che decide sulla vita della piccola Tafida

    Oggi, a Londra, l’Alta Corte inizierà ad analizzare il caso della bambina di 5 anni che si trova in stato di semi-coscienza. L’ospedale spinge per staccarle il supporto vitale. I genitori vogliono invece portarla in Italia, al Gaslini. Si annuncia una battaglia infuocata. E intanto l’NHS ha tentato di scippare la rappresentanza legale di Tafida alla famiglia, perché islamica.

    • EL DEBATE

    El peronismo fue provida. ¿Los Fernández son peronistas?

    Alberto Fernández, precandidato a presidente argentino por el Frente de Todos y su compañera de fórmula Cristina Fernández de Kirchner, afirman ser peronistas a pesar de estar a favor de la ley del aborto. Pero, el verdadero, Peròn era anti-abortista y denunciò el control anti-natalista de la población a través del aborto y la anticoncepción. ¿Los dos Fernández son peronistas?

    • ARGENTINA

    Il peronismo è antiabortista. I "Fernandez" sono peronisti?

    Alberto e Cristina Fernandez, candidato presidente e suo vice alla guida dell'Argentina, sostengono di essere peronisti pur essendo favorevoli alla legge sull'aborto. Ma il vero Perón era antiabortista e in tempi non sospetti denunciava il controllo antinatalista sulla popolazione proprio attraverso aborto e contraccezione. Forse i due Fernandez non sono peronisti.
    -VERSION EN ESPAÑOL 

    • LOBBY IN AZIONE

    El Salvador, le menzogne abortiste sul caso Evelyn

    Evelyn Hernández, una donna salvadoregna, dopo essere stata condannata per la morte del bambino che portava nel grembo, è stata assolta: non c’erano prove contro di lei, vittima di uno stupro, che ha spiegato che suo figlio era nato morto. Da mesi gli abortisti sfruttano questa triste vicenda dicendo che nel Paese centroamericano, tuttora pro vita, è punito l’aborto spontaneo: una falsità.

    • HAWAII

    A disagio con il trans nello spogliatoio? Problema tuo…

    Honolulu, Kamehameha Schools: uno studente si "sente" donna, passa alla squadra femminile di pallavolo e inizia a frequentarne lo spogliatoio. Le pallavoliste, imbarazzate, manifestano il loro malcontento. Risultato? Un attivista Lgbt perfino le insulta invitandole a «cambiarsi in infermeria». Quel che è normale è ormai stigmatizzato. Una lezione da tener presente, specie tra i cattolici.

    • L'ATTIVISMO DI TRUMP

    G7: sull'aborto i poteri forti cambiano linguaggio

    I leader del G7, ovvero la conferenza dei sette Paesi con le maggiori economie del mondo, hanno seccamente ignorato le raccomandazioni del comitato di indirizzo del summit. Nei comunicati e nelle dichiarazioni conclusive del vertice di Biarritz, in Francia, non è incluso l’aborto. Merito delle pressioni dell'amministrazione Trump