• SCHEGGE DI VANGELO

Una fede sincera

Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro (Gv 11, 20)

In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria a consolarle per il fratello. Marta dunque, come udì che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa tu chiederai a Dio, Dio te la concederà». Gesù le disse: «Tuo fratello risorgerà». Gli rispose Marta: «So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno». Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno. Credi questo?». Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, colui che viene nel mondo». (Gv 11,19-27)

Marta professa crede fermamente in Gesù come figlio di Dio e quindi nella sua onnipotenza. La sua bella professione di fede viene immediatamente confermata dalla risurrezione del fratello Lazzaro. E tu credi in Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo e nella sua onnipotenza? E ti fidi di Lui anche quando non esaudisce le tue richieste?

Dona Ora