Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Sant’Alessio a cura di Ermes Dovico
CAMPAGNA RACCOLTA FONDI

Se tanti prelati perdono la rotta, tu sostieni la vera Bussola

Ascolta la versione audio dell'articolo

La confusione nella Chiesa si ripercuote su ogni aspetto del reale. La Bussola è l’unico quotidiano cattolico che coglie la posta in gioco, denuncia certe derive e ripropone il vero Magistero della Chiesa. Ma dipende soltanto da voi e dalla vostra generosità. DONA ORA. È sicuro e semplice.

La confusione nella Chiesa non riguarda soltanto l’ambito strettamente dottrinale, ma si ripercuote su ogni aspetto del reale. Prendiamo l’aborto: abbiamo visto anche recentemente eminenti prelati schierarsi a difesa della Legge 194 (qui e qui), per non parlare del quotidiano della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), Avvenire (qui). Oppure il tema dell’ambiente e dei cambiamenti climatici: è sconcertante vedere come una larga parte di cattolici, cominciando dai vertici della gerarchia, stiano riducendo la Chiesa a una appendice di WWF e Greenpeace, portatrici di una ideologia che odia l’uomo. O ancora, la delicata questione dell’immigrazione, in cui l’ideologia dell’accoglienza senza limiti e condizioni sta facendo a pezzi la Dottrina sociale della Chiesa.

E a questo proposito come non fare riferimento alla Settimana Sociale della Chiesa italiana, attualmente in svolgimento a Trieste, sostanzialmente appaltata al Partito Democratico?

La Bussola è l’unico quotidiano cattolico che, con la competenza dei suoi giornalisti e collaboratori, coglie la posta in gioco per la fede in tutti questi campi del sociale. Denuncia certe posizioni e derive, ma anche è in grado di cogliere queste occasioni per riproporre il vero Magistero della Chiesa, dando anche voci a quelle realtà ed esperienze che meglio lo incarnano.

La Bussola ogni giorno vi accompagna – gratuitamente – nell’analisi delle notizie attraverso il quotidiano online; e con la Bussola mensile, rivista cartacea di formazione apologetica, offre la possibilità di andare alla fonte del pensiero cattolico.

Questo lavoro, condotto con serietà, puntualità e professionalità, ha un costo, coperto esclusivamente dalle donazioni di voi lettori.

Che questa voce libera e cattolica continui a farsi sentire anche domani; che questo strumento possa continuare a sostenere i cattolici nel perseverare nella fede, dipende soltanto da voi: dal valore che date alla possibilità di ricevere queste informazioni e dalla generosità con cui corrisponderete a questo appello.

Ogni euro è prezioso per noi, e si trasforma in informazione e formazione.

Grazie fin da ora per il sostegno che ci potrai dare.

DONA ORA. È sicuro e semplice



l'evento

Settimana sociale dei cattolici, il vuoto di chi non parte da Dio

03_07_2024 Stefano Fontana

Il vuoto della proposta della Settimana sociale di Trieste non è improvvisato. Alle sue spalle ha la lunga strada della “svolta antropologica” che consiste nel partire non da Dio ma dall’uomo e comporta non solo un cambio di contenuti, ma anche un cambio di linguaggio.

Bologna Sette

Che pena l’inserto di Avvenire a difesa della 194

25_06_2024 Ermes Dovico

Nell’ultimo numero del settimanale dell’Arcidiocesi di Bologna, spunta un articolo che alimenta la contrapposizione uomo-donna e difende la legge sull’aborto. Uno scandalo, che dimentica il diritto dei nascituri e il magistero costante della Chiesa.

TRIESTE

La Cei "appalta" al Pd le settimane sociali in formato festa dell'Unità

20_06_2024 Andrea Zambrano

Nel programma delle Settimane sociali della Cei che quest'anno si svolgeranno a Trieste saranno protagonisti soprattutto relatori e moderatori targati Pd o di area di Sinistra. Sembra una versione della Festa dell'Unità in salsa ecclesiale. Con gender e conversione ecologica a condizionare i lavori. 

IL CARDINALE AL DOMANI

Zuppi difende la 194, ma non la giustizia né la verità

04_04_2023 Stefano Fontana

Quale verità e quale giustizia ha difeso il cardinale Zuppi nell'intervista al quotidiano Il Domani? Nessuna. Difendendo la 194 come diritto ha omesso la morte dell'innocente e la legge morale naturale. Ma lui è un cardinale che rappresenta tutti i vescovi e i fedeli italiani. Non possiamo tacere che sull'aborto ha sbagliato. 
- «ANDATE E PIACETE». MATTEO, LO ZELIG DELLA CHIESA, di Andrea Zambrano

POLEMICHE

Legge 194, Paglia adesso fa la vittima

30_08_2022 Riccardo Cascioli

Un comunicato del suo portavoce giudica offensive le polemiche sulle affermazioni di monsignor Paglia a Rai3 a proposito della Legge 194. Ma per giustificarsi cambia le carte in tavola.

IN TV

Aborto, Paglia tocca il fondo tifando per la 194: «Un pilastro»

Intervistato da Rai Tre, il presidente della Pontificia Accademia per la Vita tocca il fondo della sua collaborazione formale al male definendo la legge 194 «un pilastro della società» e dicendo che non «è assolutamente in discussione». Siamo al ground zero della moralità, della fede: abbiamo un vescovo presidente di un’accademia nata per tutelare la vita che tutela una legge che distrugge la vita.
- VIDEO: E ALLORA CHIUDIAMO LA PONTIFICIA ACCADEMIA PER LA VITA

L’INTERVISTA AL CORSERA

Lo strano silenzio di Paglia sull’abrogazione della 194

In un’intervista al Corriere della Sera, il presidente della Pontificia Accademia per la Vita parla delle ricadute in Italia della sentenza della Corte Suprema statunitense, che ha mandato in soffitta la decisione abortista Roe vs Wade. Monsignor Paglia fa alcune affermazioni condivisibili, mentre altre sono censurabili. E colpisce il silenzio sulla volontà di abrogare la 194.