• SCHEGGE DI VANGELO

Nessuna pace senza verità

Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No (Lc 12, 51)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto! Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera». (Lc 12,49-53)

Gesù non ama la divisione e il conflitto, ma desidera anzitutto che sia annunciata la Verità. Dio vuole il nostro cuore, il nostro amore, ma non senza libertà, anche quella di respingere sciaguratamente Lui che ci ha creato e ricolmato di ogni bene. Ecco perché, momentaneamente e misericordiosamente, Egli sembra non reagire al comportamento degli empi. Il compito dei suoi discepoli fedeli è quello di continuare ad annunciare la Verità tutta intera, che è Cristo stesso, anche al costo delle divisioni. Pensare che è bene guardare a ciò che ci unisce anziché a ciò che ci divide può andar bene per decidere dove passare un fine settimana, ma non certo sulle questioni importanti della fede o della morale. Non ci facciamo impaurire dall'impopolarità che potrebbe derivare dall'annuncio della Verità.