Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Camillo de Lellis a cura di Ermes Dovico
Borgo Pio
a cura di Stefano Chiappalone

a cielo chiuso

Le domande dei bambini al Papa

Domande incentrate sull'attualità (guerra, ambiente), totale assenza di accenni alla religione (se non nell'introduzione del Pontefice), sintomo di un'epoca che ha strappato la trascendenza dal cuore dei piccoli.

Borgo Pio 07_11_2023

Giornata fitta ieri per Papa Francesco, malgrado il malessere mattutino (che comunque non gli ha impedito di salutare personalmente i rabbini della Conference of European Rabbis pur consegnando loro il discorso preparato). Nel pomeriggio numerosi bambini da ogni parte del mondo erano radunati in Aula Paolo VI per la manifestazione I bambini incontrano il Papa. Impariamo dai bambini e dalle bambine, promossa dal Dicastero per la Cultura e l'Educazione e organizzata da Comunità di Sant'Egidio, Frati francescani conventuali e Cooperativa Auxilium.

Il Papa si è rivolto ai bambini ricordando che «la vita è un dono», che la Chiesa è «la grande casa che ci ha donato Gesù: la Chiesa è la casa della famiglia» e rivolgendo un pensiero « ai bambini che in questo momento stanno soffrendo – non dimentichiamolo – per i disastri climatici, per la fame, per la guerra e per la povertà». Infine, prima di lasciare spazio alle domande, li ha esortati a pregare la Madonna: «Mi raccomando: pregate sempre la Madonna! Voi pregate la Madonna?».

Ed ecco le domande che i bambini (tra i 7 e i 12 anni) hanno rivolto al Papa
- Pensi che noi bambini possiamo salvare la Terra?
- Ma se comincerà la terza guerra mondiale, la pace non tornerà più?
- Ma tu, cosa sogni, la notte?
- Ma tu ci puoi spiegare come si fa la pace?
- Se non hanno ascoltato te, che sai così tante cose, perché dovrebbero ascoltare noi, e come possono farlo?
- Secondo te, perché uccidono i bambini, durante la guerra, e nessuno li difende?
- Volevo sapere chi sono i tuoi amici.
- Volevo chiederti qual è la cosa più importante che hai vissuto nella tua vita?
- Ma tu, quando ti arrabbi, come fai a calmarti?
- Perché fa così caldo anche se è autunno?
- Vorrei chiederti: tu sei preoccupato per l’ambiente?
- Visto che gli adulti con il loro comportamento ci stanno lasciando un mondo inquinato, noi bambini da chi dobbiamo imparare a rispettare il nostro pianeta?
- Mi chiedevo come passi il tempo durante la giornata.
- Come possiamo evitare che le persone sprechino tante cose?

Domande sintomatiche di un'epoca che ha strappato la trascendenza persino dal cuore dei più piccoli, che paiono attenti ascoltatori del telegiornale e totalmente ignari (non certo per loro colpa) della dimensione religiosa (eppure erano dal Papa!). Se apparisse loro la Madonna, come ai pastorelli di Fatima, c'è il rischio che la mandino via perché parla di "salvezza delle anime" invece che del clima e del pianeta.