• L'ANTIDOTO

La stizza di bin Laden

Nel 1989 in Afghanistan l’inviato della Bbc John Simpson si trovò dinanzi il capo di Al Qaeda pronto a sparargli. Ma i mujaheddin non erano dello stesso avviso...

Osama bin Laden

Nel 1989 l’inviato della Bbc John Simpson e la sua troupe furono coinvolti in un curioso episodio. «Simpson stava riprendendo un gruppo di mujaheddin in Afghanistan. All’improvviso apparve un’alta figura vestita di bianco, con un kalashnikov a tracolla e costosi stivali in pelle di vitello, che intimò ai mujaheddin di sparare a Simpson. Il gruppo di combattenti rimase esterrefatto dalla richiesta, considerandola disonorevole, e volle che la cosa fosse messa ai voti. Non disposto a cedere, Osama bin Laden (era lui, infatti, l’uomo vestito di bianco, ndr) offrì 500 dollari all’autista di un camion di munizioni perché investisse Simpson. L’autista si mise a ridere e se ne andò. Alla troupe di Simpson rimase da filmare quell’arabo vestito di bianco, disteso su una branda da campo a piangere di stizza e a battere i pugni sul cuscino in preda a frustrazione infantile». Cfr. In nome di Dio. Religione, politica e totalitarismo da Hitler ad Al Qaeda di Michael Burleigh, Rizzoli, p. 531.

Dona Ora