Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Giovanni da Matera a cura di Ermes Dovico
L'OPINIONE

La campagna elettorale lo dice: l'Italia è una colonia

Quanti slogan, quante promesse: ma mentre la gente fa fatica a vivere e vede i propri risparmi prosciugati, i nostri candidati al Parlamento pensano solo a piacere all'Europa, all'America... 

Politica 23_09_2022

Paesi e città sono pieni di volantini pubblicitari con il volto dei vari candidati politici, appartenenti al vasto ventaglio dei partiti… e grandi espositori di tutta la possibile retorica umana, che sostengono tutto e, paro-paro, l’esatto contrario!

Tutti con slogan seducenti e pieni di bellissime promesse!!!

Quotidianamente, incontro parecchie persone, tutte angosciate e incerte; quante famiglie, quanti piccoli imprenditori e artigiani… tutti con l’acqua alla gola e i loro risparmi succhiati.

Non ci vuole una grande abilità mentale per capire la SFIDUCIA nella politica che accompagna la vita di molte persone … e cogliere - sul loro volto - quel vivido rossore, inquietudine, che tradisce la loro rabbia nascosta e, con tono un po’ strozzato, dicono: la politica ci tratta coi piedi
Quante persone hanno un “rospo” in gola da buttar fuori, ma per molti, il non lasciarsi andare è una questione di stile, di orgoglio e di dignità!

In un momento così drammatico, più che rassicurarci, quei volti, che dai loro manifesti mostrano la “certezza” di “vincere”, attraverso il loro sorriso allegramente canzonatorio e beffardo, non fanno altro che aumentare la nostra reale preoccupazione.

Per non dire poi dei loro vari interventi e, i loro bla bla, sui Media e sui Social; quante giustificazioni alla loro incoerenza, quante - soprattutto - favole… così fuori luogo di fronte al sudore, alla fatica e al lavoro della gente comune. Questa è la loro modalità di approccio alla realtà… è un loro stile di vita, un loro modo di fare consueto e consolidato.

Dove sono i responsabili dei tanti disastri sociali ed economici? Svaniti, scomparsi.
No, no, anzi, li ritrovi in TV e sui Social a smaniare… smaniare con affanno e con incredibile leggerezza… nel tentativo di occultare i loro sbagli e il loro operato!

E poi? Niente! Semplicemente noi siamo una “colonia”
Pensate davvero che parlino di noi? Macché! Volete la prova del nove? Parlano di Europa… America… Draghi… e loro amici del mondo finanziario… è a loro che bisogna assolutamente piacere

Ripeto: siamo una COLONIA.

È l’attuale “democrazia”, bellezza! Rappresentata dai loro sorrisi contorti… neanche le loro smorfie di supponenza creano più, in chi li guarda, un disturbo”… è purtroppo la normalità! Amen!

Che dire poi del cambio di casacca divenuto così “normale”. Aaah! La fedeltà ai propri principi è virtù desueta e sconosciuta ai nostri politici! Ti diranno che è un riposizionamento… sono scelte anzi “intelligenti”, capaci, dicono, di “decodificare” il “pericolo sociale” e… bla bla… bla bla… bla bla!

Ma va là, purtroppo spesse volte, l’unico motivo è mercanteggiare vantaggi personali, nazionali e di partito.

Cari amici, qualcuno diceva, ma non ricordo più la fonte, che: “quando tu rubi da solo è furto e tu sei un furbo furfante… quando ci si mettono i governi e i politici… diventa altaeconomia finanziaria…”, naturalmente, per il bene collettivo.

Per fortuna ci è rimasto Gesù: l’Unico che, per difendere le sue idee e i suoi valori, e quindi la sua etica e la sua visione sul mondo, ha… dato la propria vita. Ma, sto cercando come Diogene, con la lanterna, un suo Discepolo…
Scusate, sapete dirmi dove sono nascosti i suoi Discepoli?
Grazie per la vostra preziosa collaborazione nelle ricerche.

* Suora, Comunità Shalom - Palazzolo sull'Oglio