Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
Maria Madre della Chiesa a cura di Ermes Dovico
Cristiani Perseguitati
a cura di Anna Bono
Islam

Inaugurata una nuova chiesa in Pakistan

Dedicata a Sant’Antonio, la chiesa ha richiesto 17 anni di lavori e sorge nella diocesi di Faisalabad

Sono una piccola minoranza religiosa in un paese, il Pakistan, che li considera cittadini di seconda classe, li discrimina e li perseguita, e tuttavia i cristiani non rinunciano a praticare la fede, consapevoli di rischiare abusi e violenze, e costituiscono una presenza attiva, generosamente impegnata nel sociale. Non mancano i momenti di gioia che fanno dimenticare le difficoltà quotidiane. Uno di questi momenti è stato il 13 giugno, giorno in cui a Okara, nella diocesi di Faisalabad, è stata inaugurata una nuova chiesa cattolica dedicata a Sant’Antonio, la cui costruzione era iniziata 17 anni fa, grazie soprattutto a fondi offerti da una fondazione statunitense. La prima pietra era stata posata nel giugno del 2007 da padre James Archangelus e dal cardinale Joseph Coutts. La cerimonia di inaugurazione presenziata dal cardinale Coutts e da monsignor Indrias Rehmat, vescovo della diocesi di Faisalabad, ha visto la partecipazione di migliaia di fedeli, più di 50 sacerdoti della diocesi e molte suore. Alla messa solenne hanno assistito anche tutti i bambini delle scuole cattoliche della diocesi che hanno offerto doni e cantato inni religiosi. Una gru è stata usata per spargere petali di rosa sui sacerdoti in chiesa. “Oggi è il giorno della gratitudine a Dio perché ci ha concesso coraggio e risorse per completare la Sua casa come Davide e Samuele fecero per il Tempio – ha detto il vescovo Indrias Rehmat durante l’omelia – celebriamo anche la festa di Sant'Antonio, che non solo è il santo di questa parrocchia ma anche di questo villaggio. È conosciuto come il santo dei miracoli, per cui preghiamolo per le guarigioni e per ottenere molteplici benedizioni nella nostra vita. Lavoriamo insieme per lo sviluppo di questa parrocchia e invitiamo più persone alla casa di Dio. Vi chiedo di diventare luce per gli altri attraverso le vostre azioni e la vostra chiesa. Sono molto grato a tutte le persone che ci hanno aiutato, e in particolare a quanti hanno sostenuto finanziariamente la costruzione di questa chiesa. Continuiamo a lavorare per la Sua gloria e la Sua felicità”. La diocesi di Faisalabd, la seconda del paese per dimensioni, comprende 193.620 cattolici, distribuiti in 25 parrocchie. In tutto le diocesi in Pakistan sono sette e 125 le parrocchie. Nel 2018, secondo un censimento, i cattolici erano 1.33.450. Fonti ufficiali del governo pakistano indicano i cristiani in 1,27 milioni su una popolazione di 201 milioni.