• DDL Zan

Il Ddl Zan e le scuole

L’art. 5 del Ddl Zan dichiara che «la Repubblica italiana riconosce il giorno 17 maggio quale “Giornata nazionale contro l'omofobia, la lesbofobia, la bifobia e la transfobia”» (comma 1), giornata in cui verranno «organizzate cerimonie, incontri e ogni altra iniziativa utile […] in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado» (comma 3). Ecco quindi che il Ddl Zan si preoccupa, almeno una volta all’anno, di indottrinare al credo LGBT bambini e ragazzi nelle scuole.

Ma anche durante tutto l’anno scolastico gli studenti dovranno seguire lezioni arcobaleno. Infatti l’art. 6 prevede una strategia nazionale antidiscriminazione che coinvolge anche l’ambito educativo.

Il Ddl Zan non è solo pericoloso per la libertà di parola, ma anche sul versante educativo.