• GERMANIA

I Re Magi a Colonia

Sin dal Medioevo i pellegrini si mettono in cammino per raggiungere il duomo della città tedesca che custodisce, secondo la tradizione, le spoglie dei sapienti dell'Oriente citati nel Vangelo.

Colonia
Sin dal Medioevo i pellegrini si mettono in cammino come i Magi per raggiungere Colonia che custodisce, secondo la tradizione, le spoglie di quei sapienti citati nel Vangelo. Le reliquie furono portate nella cittadina tedesca da Federico Barbarossa, il quale le aveva fatte prelevare nel 1162 da Milano (dove l’aveva portate sant’Eustorgio, vescovo della città). Per accoglierle degnamente, fu ampliata la cattedrale di epoca carolingia e il duomo diventò presto una delle chiese più famose d’Europa. I Vangeli non precisano né i nomi, né il numero dei Magi, ma il loro viaggio è diventato metafora dell’uomo in cammino verso la verità. E non stupisce quindi il fascino che continua a esercitare Colonia sin dal XII secolo. Innocenzo IV concesse l’indulgenza ai pellegrini fin dal 1247.
(A.Giu.)

Dona Ora