Schegge di vangelo a cura di don Stefano Bimbi
San Josemaría Escrivá a cura di Ermes Dovico

C’è chi dice no

Giappone, ostacoli ad un Ddl pro-Lgbt

In Giappone il Partito Liberal Democratico, che è al governo, ha proposto un disegno di legge pro-Lgbt. La sua ala più conservatrice si oppone. Nel mirino soprattutto le norme, cosiddette, antidisciminazione.

Gender Watch 14_06_2021

In Giappone il Partito Liberal Democratico, che è al governo, ha proposto un disegno di legge pro-Lgbt. L’ala più conservatrice del partito si oppone. Il disegno di legge deve essere approvato all'unanimità dal Consiglio per la ricerca politica e dal Consiglio generale del partito e, in entrambi gli organi, vi sono membri critici verso il Ddl.

Uno degli aspetti più censurati di questo Ddl è la norma che prevede che «la discriminazione contro le persone LGBT è inaccettabile». I membri del partito che si oppongono al testo affermano che potrebbe essere punito chi semplicemente vuole tutelare i valori tradizionali della cultura giapponese.