• LETTERE IN REDAZIONE

Emirato di Sicilia, presentata interpellanza al governo

Pubblichiamo l'interpellanza parlamentare presentata dall'onorevole Alessandro Pagano (NCD) a seguito dell'articolo di Valentina Colombo pubblicato su La Nuova Bussola Quotidiana, "Così la Sicilia sta diventando un emirato".

Pubblichiamo l'interpellanza parlamentare presentata dall'onorevole Alessandro Pagano (NCD) a seguito dell'articolo di Valentina Colombo pubblicato su La Nuova Bussola Quotidiana, "Così la Sicilia sta diventando un emirato".


Interpellanza al Signor Presidente del Consiglio dei Ministri  e al Signor Ministro dell'Interno

Premesso che:

sul quotidiano online “La nuova bussola quotidiana” del 22-09-2014, nel fondo a firma di Valentina Colombo, dal titolo “Così la Sicilia sta diventando un emirato”, al quale necessariamente si rimanda stante la ricchezza di citazione delle fonti, è data notizia di inquietanti quanto ingenti operazioni economico-finanziarie che il Qatar, attraverso anche “associazioni caritative” quale la Qatar Charity Foundation, finanzi la rete del Movimento dei Fratelli Musulmani;

in considerazione del fatto che l’articolo, pur nei limiti del taglio giornalistico, offre dettagli e riferimenti precisi sulle operazioni in questione che riguardano in modo particolare la Sicilia e fa riferimento anche ad una richiesta del novembre 2013 del presidente della Regione Siciliana on. Rosario Crocetta,

chiede

che sia fatta chiarezza sull’intera vicenda a partire dalla verifica, di chi ne ha la competenza, circa i dubbi sul rapporto Qatar – centri culturali islamici - libertà religiosa – movimento dei Fratelli musulmani, in genere e in particolare, con riguardo all’attuale drammatico contesto geo-politico, con i rischi terrorismo più volte denunciati dal signor Ministro dell’Interno italiano;

chiede altresì, di conseguenza, che, se necessario, si adottino le prudenziali misure conseguenti e necessarie.