• Politica

Cile, al voto. L'eredità del governo Bachelet

Oggi si vota in Cile per il nuovo presidente. Michelle Bachelet, attuale presidente, in questi anni ha inferto duri colpi ai principi non negoziabili. Una legge sull’aborto, una sulle unioni civili firmata nel 2015 e un progetto di legge, all’esame del Congresso, per legittimare i “matrimoni” omosessuali.  “Negare l’uguaglianza è anacronistico”, ha affermato la signora Bachelet.

La strada, ahinoi, è ormai tracciata e al di là del candidato che vincerà le elezioni pare proprio che le “nozze” omosex saranno presto una realtà in Cile.

http://eastwest.eu/it/opinioni/open-doors/il-cile-al-voto-svolta-progressista-o-certezze-conservatrici