• Europa

Cedu vs Romania

Siamo in Romania. Nel 2013 un gruppo di persone aveva protestato per la proiezione di un film LGBT in un cinema di Bucarest: si trattava di "The Kids Are All Right", storia di una coppia lesbica che cresce figli adolescenti. La proiezione era stata organizzata dall’assocazione LGBT Accept . Denunciati, la polizia li aveva scagionati.

L’associazione ha fatto ricorso presso la Corte europea dei diritti dell’uomo e ovviamente la Corte le ha dato ragione. Le autorità, secondo i giudici, «non sono riuscite a offrire un'adeguata protezione» o «indagare in modo efficace sulla reale natura degli abusi omofobici contro di loro». Risultato: i giudici hanno condannato la Romania a risarcire Accept con 7.500 euro e ciascuno singolo denunciante con 9.750 euro.

Poteva andare diversamente?