• Diritti & rovesci

Bologna: riconosciuta stepchild adoption avvenuta negli USA

Negli States una coppia lesbica si “sposa”. Poi una delle due donne ha un bambino. L’altra donna, di nazionalità italo-americana, chiede ai giudici la possibilità di adottare la minore e così figurare come seconda madre: la cosiddetta stepchild adoption. Il giudice acconsente.

La donna poi chiede che tale provvedimento venga riconosciuto anche in Italia e la Corte di Appello di Bologna dà semaforo verde.

Quindi in questo caso, a differenza degli altri casi di cronaca in cui la stepchild era legittimata direttamente dai giudici italiani, abbiamo un tribunale italiano che riconosce un provvedimento straniero. Ciò a dimostrazione che la globalizzazione del riconoscimento dell’omosessualità con tutti i suoi corollari è pressochè completata.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/09/26/stepchild-valida-in-italia-adozione-usa_f93991f6-c19d-4111-9c03-bfbad302c705.html