• «Mestruazioni libere»

Assorbenti per gli «uomini» trans

In California è stato proposto dalla deputata Cristina Garcia un disegno di legge che vuole rendere disponibili gli assorbenti a tutti, «uomini» trans compresi, ossia donne che si credono uomini, perché «l'accesso ai prodotti mestruali è un diritto umano fondamentale ed è vitale per garantire la salute, la dignità e la piena partecipazione di tutti i californiani alla vita pubblica».  Il disegno di legge è appoggiato dall’associazione «Mestruazioni libere». Si prevede che i bagni pubblici siano dotati di assorbenti ad uso gratuito dell’utente.

Nel testo si legge che «la California ha interesse a promuovere l'equità di genere, non solo per le donne e le ragazze, ma anche per gli uomini transgender e le persone non binarie e non conformi al genere che possono anche avere le mestruazioni e sperimentare disuguaglianze derivanti dalla mancanza di accesso ai prodotti mestruali».

Però questa proposta finisce per essere discriminatoria verso le «donne» trans, ossia uomini che si credono donne. Perché escluderli da questa iniziativa?