• LA CONVERSIONE NECESSARIA

Alfie è martire, ma il suo sangue non va sprecato

Si dice che la Chiesa nasca dal sangue dei martiri. Allora Alfie James Evans è uno di loro. Alfie ha fatto rinascere la Chiesa. Alfie ci ha risvegliati, ci ha fatti alzare in piedi per la difesa della verità della vita e morendo ucciso dal nazismo anglosassone ci chiama a proseguire. Onorati di aver servito per una piccola parte la vita di un martire, preghiamo per la sua famiglia che avrà ancora da soffrire e lottare, per noi perché il Signore ci aiuti a svelare la verità e a fare giustizia.

In Medio Oriente Dio trova degni per il martirio molti uomini. Nella democrazia totalitaria dell'Occidente moderno, insozzato di peccato, Dio trova degni solo i piccoli innocenti.

Si dice che la Chiesa nasca dal sangue dei martiri. Allora Alfie James Evans è uno di loro. Alfie ha fatto rinascere la Chiesa. Ha unito un popolo. Prima di lui hanno versato il sangue Charlie Gard, Isaia Haastrup e chissà quanti altri. Alfie ci ha risvegliati, ci ha fatti alzare in piedi per la difesa della verità e della vita, e morendo ucciso dal nazismo anglosassone ci chiama a proseguire.

Alfie ha aperto gli occhi a tanti sul fatto che non viviamo in una democrazia reale, ci ha insegnato cosa vuol dire lottare con le opere e la preghiera, ci ha mostrato cosa vuol dire essere figli di un vero padre, cosa vuol dire dipendere. Alfie contraddicendo il parere di tanti "esperti" ha gridato che il padrone della vita è solo Dio. Alfie ci ha insegnato a sperare contro ogni speranza e ad accanirci contro il male e la morte fino alla fine, finché Dio non la permette. Alfie ha suscitato amore, spiegandoci, grazie ai suoi giovani genitori, cosa vuol dire amare fino al sacrificio di sé.

Onorati di aver servito per una piccola parte la vita di un martire, preghiamo per la sua famiglia che avrà ancora da soffrire e lottare, per noi perché il Signore ci aiuti a svelare la verità e a fare giustizia. Preghiamo affinché questo martirio ci metta più totalmente al servizio di Dio. Preghiamo per i suoi e nostri nemici. Per la conversione degli aguzzini, dei giudici, dei medici e per coloro che sono tiepidi o collusi con il potere.

Preghiamo per la Chiesa che ha difeso la vita di Alfie fino a pagare e per quella inglese complice della confusione. Preghiamo perché non abbiamo a sottrarci al sacrificio necessario a continuare questa battaglia per la difesa dei piccoli e degli imperfetti, i veri ultimi e senza voce. La battaglia per Dio contro satana, in cui anche se non ci fa sentire o apparire "buoni" ed "educati", occorre schierarsi. Perché, come dice il Signore, se «sei tiepido e non sei né freddo né fervente, io ti vomiterò dalla mia bocca». Grazie Alfie James, grazie alla tua mamma e al tuo papà. Grazie a Dio di averci preferiti e convertiti attraverso di te.