• Regione Toscana

80mila euro non per mascherine ma per i trans

La delibera n. 379 del 23 marzo scorso emanata all’unanimità dalla Giunta della Regione Toscana ha approvato lo stanziamento di 80mila euro a favore del Consultorio Transegenere «volendo potenziare la capacità di risposta del sistema sanitario regionale alle persone e alla famiglie per la disforia di genere», come possiamo leggere nel testo della delibera stessa. Tale consultorio svolge attività di assistenza per quelle persone che vogliono “cambiare” sesso.

Dunque, in piena emergenza Coronavirus, si donano 80mila euro per le politiche trans quando questi soldi, prelevati dal fondo sanitario della regione, potevano e dovevano essere destinati all’acquisto di presidi medici di protezione per il personale sanitario – mascherine, guanti, tute, gel disinfettante – e/o per contribuire all’acquisto di bombole di ossigeno e apparecchiature per la ventilazione assistita.

Evidentemente in Regione Toscana, con oltre 17mila contagiati e quasi 150 morti ufficiali, le priorità sono altre.

http://www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/Contenuto.xml?id=5247937&nomeFile=Delibera_n.379_del_23-03-2020