• SPAGNA TOTALITARIA

    Autobus sequestrato: dice la verità sull'uomo

    In Spagna il livello di intolleranza della gaycrazia sta assumendo punte tragicomiche. Dopo i manifesti che promuovevano il cambio di sesso tra i bambini, una piattaforma cattolica ha serigrafato un autobus con scritto una verità incontestabile: “I bambini hanno il pene e le bimbe la vagina”. La procura lo ha sequestrato e ora indaga per incitamento all'odio. 

    • L'INTERVISTA

    "Io, andata e ritorno nell'inferno delle dark room" Di Tolve e la verità sui gay sfruttati per fare soldi

    La perversione delle dark room gay mascherate da circoli culturali col tesseramento obbligatorio è uscita allo scoperto. E' quanto Luca Di Tolve ha sempre denunciato con la sua sofferta testimonianza di rinascita. "Sesso a caso, estremo, droga, assenza di amicizia, dipendenza dal sesso attraverso il sistema gay: il meccanismo che sta dietro la causa Lgbt utilizza persone fragili per fare soldi. Ecco a che cosa servono le tessere. E chi chiede aiuto non può ottenerlo perché tutto è finalizzato ad avere sempre più potere, con il quale controllare la politica". 

    • DROGA

    Come l'Islanda ha sconfitto le dipendenze

    La recente tragedia di Lavagna ha riportato all’attenzione delle cronache il problema del rapporto tra adolescenti e sostanze d’abuso. L'Islanda è un esempio: in meno di vent'anni è diventato il paese con il maggior numero di adolescenti "puliti". Grazie allo psicologo americano Harvey Milkman e al suo metodo...

    • IL CASO

    Unar nella bufera: l'ombra della prostituzione gay

    Servizio delle Iene denuncia: l’Unar ha finanziato con 55mila euro un circolo gay in cui aleggia lo spettro della prostituzione. L'imbarazzo del direttore dell'ufficio che fa capo a Palazzo Chigi: "Verificheremo". Ma il sospetto è che lo stesso direttore sia socio del circolo finanziato. Lui abbozza qualche timida risposta, ma la vicenda è torbida. Se fosse confermato emergerebbe lo scandalo del finanziamento pubblico ad un circolo che pratica reati di natura sessuale. 

    • PASSIONI

    Amore di latta: fidanzarsi con un robot

    Una donna francese si fabbrica in casa un robot con cui poi ci si innamora. E ci si "fidanza". E' la nuova frontiera dei diritti civili? Pare proprio di sì, tanto è vero che il Parlamento europeo ha votato a favore di una bozza di risoluzione per istituire anche i diritti degli androidi. E allora siamo pronti anche alla discussione sulla robotfobia?

    • LA PROTESTA PER LE NUOVE NORME

    Pornografia, l'Ue vuole "sbianchettare" i divieti

    Il Parlamento europeo sta esaminando una proposta di modifica della direttiva sui servizi di media audiovisivi, che potrebbe indebolire la protezione dei bambini rispetto alla trasmissione di contenuti pornografici. Come? Cancellando l'esplicito riferimento al fatto che il porno nuoce "gravemente allo sviluppo fisico, mentale o morale dei minori".

    • IL MINISTRO SI DISTANZIA DALLO SPETTACOLO

    Fa Afafine, la Fedeli ignora il suo Ddl. Per ora

    Vittoria dei pro family: il ministro Fedeli ricnosce che lo spettacolo FaAfafine necessita del consenso dei genitori. Di fatto è uno sconfessare il suo Ddl mai approvato. Nel frattempo però lo spettacolo sul gender rivolto alle scuole va avanti senza freni. 

    • AMMINISTRAZIONE TRUMP

    Betsy DeVos lancia la sfida per la scuola libera

    Dopo una lunga battaglia e una votazione sul filo del rasoio in Senato, Betsy DeVos è stata confermata segretaria all'Istruzione nell'amministrazione Trump. Contestatissima, la sua "colpa" è quella di voler estendere la libertà di educazione con un sistema di buoni scuola. I risultati del suo modello sono finora ottimi.

    • ANALFABETISMO DI RITORNO

    Studenti ignoranti? Per educarli ci vuole un "villaggio"

    I giovani laureati fanno errori da terza elementare. L’appello di 600 professori universitari al Parlamento è la spia di un problema che riguarda tutti i giovani. E' un lascito del sistema scolastico italiano, centralista e burocratico. Serve tornare alla comunità, al "villaggio", come lo chiama Papa Francesco.

    • NOVITA' IN LIBRERIA

    Libri gender per bimbi: i Paolini rompono il tabù

    L'editrice della Società San Paolo, fondata dal Beato Alberiore, rompe il tabù e fa il suo ingresso nell'editoria specializzata sul gender per i bambini. Il libro "Storie di bambine e di bambini" stampato dalla storica casa editrice parla di un immaginario sul femminile e sul maschile libero da stereotipi e pregiudizi.

    • PROTESTE PER DUE SPETTACOLI A SCUOLA

    Gender, anche le famiglie nel loro piccolo si rivoltano

    Monta la rivolta delle famiglie contro gli spettacoli gender propinati alle scolaresche. La raccolta firme lanciata da CitizenGo contro Fa Afafine ha superato le 100.000 firme in due settimane. Diversi vescovi hanno invitato le famiglie a firmare la petizione. E negli incontri pubblici mamma e papà non stanno più zitti. 

    • LA LEGGE

    Cyber bullismo, menzione speciale per il gender

    Il genere è ormai diventato il minimo comun denominatore delle politiche di questa legislatura. Non poteva mancare quindi una speciale menzione alla questione del genere nel testo sul contrasto al cyberbullismo. Le associazioni Lgbt (e non quelle di tante altre minoranze) siederanno al tavolo tecnico.