• AMORIS LAETITIA

    Le intenzioni del Papa non cambiano la dottrina

    La pubblicazione negli Acta Apostolicae Sedis di due documenti che introducono la prassi della comunione per i divorziati risposati, riflette chiaramente la volontà del Papa ma non ha la forza di cambiare ciò che la Tradizione ci ha trasmesso. Ecco cosa fare.

    • TERZA DOMENICA DI AVVENTO

    Ecco la vera gioia

    Il disegno divino della Rivelazione si realizza ad un tempo «con eventi e parole» che sono «intimamente connessi tra loro» e si chiariscono a vicenda. Esso comporta una «pedagogia divina» particolare: Dio si comunica gradualmente all'uomo, lo prepara per tappe a ricevere la rivelazione soprannaturale che egli fa di se stesso e che culmina nella Persona e nella missione del Verbo incarnato, Gesù Cristo.

    • LA CAMPAGNA #SALVIAMOLECHIESE

    Il cervo, l'indù e l'arancino: il folklore che umilia le chiese

    La campagna della Nuova BQ #salviamolechiese. A Budapest balla il gesuita indiano, a Cefalù si gozzoviglia nella chiesa di S.Lucia e a Tarvisio ai piedi dell'altare c'è il cervo. Ma ci sono vescovi che si oppongono e riparano i sacrilegi. Il monito di Sarah sui pericoli dell'inculturazione.  

    • PRESEPI MODERNI

    Piazza San Pietro: e Gesù dov'è?

    È dedicato alle sette opere di misericordia corporale il presepe realizzato quest'anno in piazza San Pietro, un'opera che sta già suscitando diverse reazioni perché mette in disparte il Bambino Gesù.

    • VERSO IL NATALE

    Il presepio secondo san Francesco

    Una presenza viva per "rivedere" la scena di Betlemme, una celebrazione che invita alla conversione, il prolungamento della Santa Notte nella stabilità della vita. Così è stato il primo presepio creato a Greccio da San Francesco.
    - PIAZZA SAN PIETRO: E GESÙ DOV'È?

    • IL FATTO

    Il presepio, segno per eccellenza del Natale

    I pellegrinaggi sul luogo della nascita di Gesù sono testimoniati fin dai primissimi secoli e san Girolamo (V secolo) riporta addirittura la visione di una matrona che racconta la nascita del Figlio di Dio secondo i particolari che costituiscono il presepio moderno. 

    • LA CAMPAGNA #SALVIAMOLECHIESE

    La cattiva teologia che ha desacralizzato le chiese

    Se si trattasse di sciatteria potrebbero esserci attenuanti, ma le nuove forme di okkupazione delle chiese con eventi profani e di cattivo gusto hanno radici teologiche lontane. Che affondano, guarda un po', in Karl Rahner e nel suo tentativo di togliere il sacro perché ormai il mediatore tra Dio e l'uomo è il mondo. Invece la chiesa, per la presenza del Santissimo Sacramento dell’altare, è un luogo “metafisico” e non più solo storico. 

    -IL SUINO ARRIVA IN CATTEDRALE: LE SEGNALAZIONI DEI LETTORI di Andrea Zambrano

    • #SALVIAMOLECHIESE

    Il maialino arrosto in chiesa e le segnalazioni dei lettori

    Continua la campagna della Nuova BQ #salviamolechiese. Mostre, balletti da stadio e persino un maialino cotto in cattedrale. Continuate a segnalarci abusi e utilizzi impropri del tempio di Dio a redazione@lanuovabq.it 

    • UN TESTO DEL '96

    Padre nostro, la versione di Scalfari

    In un lontano domenicale del 1996, il direttore di Repubblica Eugenio Scalfari si esercitava in una lunga disquisizione sul Padre Nostro: “Padre Nostro, dove stai?”. Perché il pontefice massimo della cultura laica italiana, aveva scelto un simile soggetto?

    • II DOMENICA DI AVVENTO

    Maria custodisce l'inizio della storia della salvezza

    La seconda domenica di Avvento in questo 2017 ancora pieno degli echi del centenario di Fatima è tutta raccolta tra feste mariane. Maria contempla e custodisce l’inizio della storia della salvezza. Si tratta, infatti, di un inizio. Maria che ha accolto il buon annuncio portatole dall’Angelo e vi ha aperto il cuore, si è fatta accoglienza del Verbo. 

    • LA CAMPAGNA DELLA NUOVA BQ

    #salviamolechiese dai balletti delle vanità

    La campagna della Nuova BQ #salviamolechiese. E' sempre più presente la moda di usare le chiese per coreografie di dubbio gusto. Buona fede a parte, una mancanza di rispetto per il culto che vi si celebra e un narcisismo all'insegna del kitch che fa perdere il sacro.

    • LITURGIA

    Pio XII, il papa liturgo e profeta dimenticato

    Pio XII fu un Papa che ebbe a cuore la liturgia e tentò di conciliare nova et vetera secondo la millenaria tradizione della Chiesa. Mediator Dei e Mystici Corporis Christi attestano un intento riformatore sulla linea della tradizione di sempre e che fu decisivo per la stesura della Sacrosantum Concilium.