• AL CONGRESSO MONDIALE

    Psichiatri riuniti: la cannabis provoca le psicosi

    Durante il congresso dell'Associazione mondiale degli psichiatri tenutosi a Berlino, diversi ricercatori hanno dimostrato la correlazione fra l'uso di marijuana e le malattie mentali. Ma il business permette alla campagna per la legalizzazione di imperare comunque.

    • L'ANNIVERSARIO

    Riccardo Pampuri, un santo a Caporetto. Vero italiano

    Quando gli austro-tedeschi sfondarono a Caporetto, l’intero fronte italiano si squagliò come neve al sole, arretrando di parecchie miglia. Gli «eroi», gli spaccamontagne del giorno prima se la filarono di gran carriera, e con tale velocità che non badarono neppure a quel che si lasciavano alle spalle. Pampuri fu l’unico a restare al suo posto.

    • ISLAM

    Raqqa, andata e ritorno: gli jihadisti rientrano in Italia

    Un esercito di foreign fighters, dopo la caduta di Raqqa, capitale siriana di Isis, non ha altra scelta che riprendere la via dei Paesi d'origine. Tra cui l'Italia. Non c'è da stupirsi se, una volta tornati, gli jihadisti riprendano la lotta armata. E vengano considerati come "eroi" dagli islamisti che non sono mai partiti. 

    • IL GENDER BENDER A BOLOGNA

    Alla fiera dell'erotismo gay anche l'ex suora: paga il Comune

    Drag queen, sex performer, letture gender per i bambini e persino una ex suora paladina della gay culture: è il gender bender, una fiera dell'osceno targato Lgbt e pagata con con il contributo di Comune di Bologna e Regione Emilia Romagna.

    • COME A FATIMA

    Testimonianze sul miracolo del sole avvenuto in Nigeria

    Le autorità ecclesiali confermano che "fedeli e religiosi hanno visto il sole muoversi". E chiedono un'ulteriore conversione, "affinché il paese guarisca da guerre, adulteri, contraccezione, aborti". Ma Gesù era già apparso per chiedere al paese la recita del Rosario.

    • IL DIBATTITO

    Cannabis superlight, l'ultima foglia di fico radicale

    Avvenire intervista Ermete Realacci che propone l'ultima idea assurda: commercializzare solo cannabis dal principio attivo ridottissimo. Ma in che mondo vive l'ex Verde? Una cannabis superlight attirerebbe ancora di più gli adolescenti. 

    • IL RISCHIO

    Terrorismo-immigrazione: le finte sorprese dal Governo

    Il ministro degli Interni teme il rischio che con la caduta di Raqqa i jihadisti rientrino in Italia sfruttando i traffici di clandestini. Ma è un timore che intelligence e governi hanno già documentato. Il problema è che l'Europa non vuole incarcerarli

    • IMMIGRAZIONE E ACCOGLIENZA

    Se i discriminati sono italiani: l'integrazione al contrario

    Il caso di Modena, dove una bambina è stata costretta a cambiare scuola perchè discriminata in una classe di soli immigrati, è esplicativo di una realtà molto diffusa. Soprattutto nelle grandi città, dove ci sono interi quartieri occupati da comunità di immigrati. Due sole domande: quale integrazione si potrà mai realizzare in un contesto in cui gli italiani sono in infima minoranza? E secondo: se improvvisamente tutti questi immigrati diventassero  per legge cittadini italiani, cosa cambierebbe nei fatti?

    • LETTERA

    Ci vuole una fede integrale

    In Italia c'è la più alta concentrazione europea di persone che fanno volontariato, frutto di una secolare educazione cattolica alla gratuità. Ma ormai in molti hanno reciso il legame con l'origine che tutto ha generato, ma senza richiamare a Cristo c'è assistenza non carità.

    • UN ODIO FURIOSO

    Femministe e attivisti Lgbt profanano le Chiese

    Una cattedrale argentina oltraggiata dalle abortiste. Alcune chiese in Australia imbrattate con scritte minacciose a causa del referendum sul cosiddetto matrimonio fra persone dello stesso sesso. Ma le gerarchie ecclesiastiche indietreggiano non capendo chi è il nemico.

    • RADICI E IDENTITA'

    Trump e Orban: in gioco la perdita o la tutela dell'identità

    Il 12 e 13 ottobre il premier ungherese e il presidente Usa hanno mostrato che la difesa dell'identità e delle radici cristiane chiede politiche forti capaci di risollevare una nazione. L'alternativa è l'annacquamento buonista che favorisce l'islamismo e il decadimento sociale.

    • INTERVISTA

    Grygiel: «Il Rosario polacco, sfida al Padrone del mondo»

    "I polacchi che recitano il Rosario danno fastidio alle forze laiciste che vogliono un “nuovo ordine” nel mondo". Lo dice in questa intervista l'amico di San Giovanni Paolo II, Stanislaw Grygiel: "Chi accusa i polacchi di pregare contro gli immigrati islamici mente per ignoranza colpevole o per una ricompensa". "Curioso che l'infamia di collaborazionismo arrivi da un Paese che era alleato coi nazisti". E sui vescovi e teologi che hanno minimizzato il Rosario sui confini dice: "E' perché hanno smesso di pregare".