• C’è chi dice no

Stop dell’India alle «nozze» gay

La Corte suprema indiana ha detto «No» alle «nozze» gay perchè non paragonabili al «concetto di unità familiare indiana» e alla sua «santità».  Inoltre provocherebbero «un completo caos nel il delicato equilibrio delle leggi nel Paese».

Il governo di recente aveva affermato che il matrimonio è «solenne istituzione tra un uomo biologicamente maschio ed una donna biologicamente femmina».

Naturalmente le lobby LGBT ingaggeranno battaglia contro questa sentenza.