• SCHEGGE DI VANGELO

    Con quale autorità?

    • 01-06-2013

    «Con quale autorità fai queste cose? O chi ti ha dato l’autorità di farle?». Mc 10, 27-28

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Maria incontra Elisabetta

    • 31-05-2013

    «Benedetta tu fra  le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me?». Lc 1,39-43

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Il grido del cielo

    • 30-05-2013

    «Figlio di Davide, abbi pietà di me!».
    Mc 10,46-48

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Ripresa

    • 29-05-2013

    Egli disse loro: «Che cosa volete che io faccia per voi?». Gli risposero: «Concedici di sedere, nella tua gloria, uno alla tua destra e uno alla tua sinistra». Mc 10, 32-37

    • SCHEGGE DI VANGELO

    La prova dell’esperienza

    • 28-05-2013

    «Non c’è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per causa mia e per causa del Vangelo, che non riceva già ora, in questo tempo, cento volte tanto». Mc 10,28-30

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Il salto

    • 27-05-2013

    «Va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri, e avrai un tesoro in cielo; e vieni! Seguimi!». Mc 10,17-22

    • SCHEGGE DI VANGELO

    La faccia di Dio

    • 26-05-2013

    «Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future». Gv 16,12-15

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Bambini

    • 25-05-2013

    «In verità io vi dico: chi non accoglie il regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso». Mc 10,13-16

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Sfida alla libertà

    • 24-05-2013

    «Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una carne sola. Così non sono più due, ma una sola carne. Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto». Mc 10,2-9

    • SCHEGGE DI VANGELO

    Per la felicità più grande

    • 23-05-2013

    «E se il tuo occhio ti è motivo di scandalo, gettalo via: è meglio per te entrare nel regno di Dio con un occhio solo, anziché con due occhi essere gettato nella Geènna». Mc 9,43-47