• IL 21 MAGGIO

“Scegliamo la Vita”, i pro-life tornano in piazza a Roma

Illustrate ieri le finalità di Scegliamo la Vita, in programma sabato 21 maggio nella capitale. La manifestazione servirà, da un lato, a evidenziare i danni che la cultura dello scarto fa nella società e, dall’altro, la bellezza di aprirsi alla vita e alla famiglia fondata sul matrimonio.

Un’unica grande manifestazione a Roma, in forma dinamica, per le strade della città. Non semplicemente contro l’aborto o contro l’eutanasia ma, in senso più propositivo, per la Vita, in ogni istante e in ogni sua manifestazione, con particolare riguardo per le vite più fragili. L’appuntamento con Scegliamo la Vita è per sabato 21 maggio.

In attesa di ulteriori dettagli, i due portavoce della nuova iniziativa ne hanno illustrato ieri mattina lo spirito e le finalità presso l’Associazione Stampa Estera a Roma. Massimo Gandolfini, presidente del Family Day, ha menzionato il preambolo della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, secondo cui il riconoscimento della dignità umana “a tutti i membri della famiglia umana e dei loro diritti, uguali ed inalienabili, costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo”. Questo passaggio, contenente “parole profetiche” eppure troppo spesso dimenticato, vale per tutti: per le vittime del conflitto russo-ucraino, per il bambino non ancora nato, per l’adulto fragile, malato o disabile. “Abbiamo visto come negare il diritto alla vita di una persona dal concepimento alla morte naturale ha prodotto disastri enormi in tutte le società”, ha rimarcato Gandolfini, facendo anche riferimento all’archetipo della “cultura dello scarto”, a più riprese menzionata da papa Francesco. Scendere in piazza a maggio, a Roma, avrà quindi una valenza non solo “simbolica” ma “visibile” contro ogni forma di “scarto” nella società.

Un punto particolarmente evidenziato dagli organizzatori di Scegliamo la Vita è l’inverno demografico. “Pensare che milioni di cittadini sono stati eliminati fa male al cuore”, ha commentato Gandolfini. La manifestazione in programma a maggio, ha ribadito il presidente del Family Day, è “per la vita” e “non è contro nessuno”. Consapevole che “ci saranno sicuramente tentativi di strumentalizzazione” e di manipolazione del messaggio pro-life, per mettere a tacere le critiche capziose, Gandolfini ha suggerito la rilettura del passaggio dell’Evangelium vitae in cui san Giovanni Paolo II esortava le donne che avevano commesso il delitto dell’aborto a non lasciarsi andare allo “scoraggiamento” e a non abbandonare la “speranza” (EV 99). “Un Paese civile deve prendersi cura del bambino che è nel grembo della madre”, ha ricordato Gandolfini, aggiungendo: “Non ho mai incontrato una sola donna che mi abbia raccontato di essersi pentita di aver portato a termine la sua gravidanza”.

L’altro portavoce di Scegliamo la Vita è Maria Rachele Ruiu, membro del direttivo di Pro Vita & Famiglia, che, per l’appunto, ha ricordato quanto sia importante il ruolo della famiglia nel sostenere la vita. “Il miracolo di una nascita è sempre una buona notizia irrinunciabile per la mamma, per il papà, per la famiglia, per i nonni, per tutti”, ha detto Ruiu, preannunciando che il 21 maggio avremo “testimonianze di famiglie, bambini e ragazzi che manifestano con gioia la pienezza di ogni vita umana, specie quelle fragili, che sono vittime della cultura dello scarto”. In tempi difficili “anche dal punto di vista economico”, la famiglia si conferma un “ammortizzatore sociale” ma anche un detonatore contro il “clima di sfiducia morale, culturale e sociale in cui siamo immersi”. Anche per questo, ha aggiunto Ruiu, “conviene sposarsi” e “scommettere sulla vita”, non solo per chi lo fa ma per “tutta la società”.

La manifestazione Scegliamo la Vita punta a costruire una visione il più possibile “corale” delle tematiche e delle battaglie pro-life, mettendo insieme enti, associazioni e onlus di diverso ambito e approccio, tutte comunque ispirate alla Dottrina Sociale della Chiesa. Hanno aderito finora all’evento 90 realtà, tra le quali figurano: Ai.Bi. - Associazione Amici dei Bambini, Alleanza Cattolica, Associazione Medici Cattolici Italiani, Associazione Meter onlus, Associazione Ginecologi e Ostetrici Cattolici, Centro Studi Rosario Livatino, Giuristi per la Vita, Steadfast onlus.

***

Per informazioni e adesioni: info@manifestazioneperlavita.it

Sito web: https://manifestazioneperlavita.it/

Facebook: https://www.facebook.com/ScegliAmoLaVita

Twitter: @ScegliAmoLaVita

Instagram: @scegliamolavita

Dona Ora