• SCHEGGE DI VANGELO

Riconoscere Gesù

Essa, pensando che fosse il custode del giardino (Gv 20, 15)

Nel giorno dopo il sabato, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di buon mattino, quand'era ancora buio, e vide che la pietra era stata ribaltata dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall'altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l'hanno posto!». Maria invece stava all'esterno vicino al sepolcro e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l'uno dalla parte del capo e l'altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove lo hanno posto». Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù che stava lì in piedi; ma non sapeva che era Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Essa, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l'hai portato via tu, dimmi dove lo hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Essa allora, voltatasi verso di lui, gli disse in ebraico: «Rabbunì!», che significa: Maestro! Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma và dai miei fratelli e dì loro: Io salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro». Maria di Màgdala andò subito ad annunziare ai discepoli: «Ho visto il Signore» e anche ciò che le aveva detto. (Gv 20, 1-2. 11-18)

L’apparente assenza di Gesù nel sepolcro gettò nello sconforto Maria Maddalena. Neanche la voce di Gesù riusciva a scuoterla perché non si immaginava che fosse proprio colui che cercava. In realtà, quando gli uomini sprofondano nel doloroso buio della disperazione, si comportano come inizialmente la Maddalena con Gesù: osservano ma non vedono, sentono ma non odono, perché lo spirito è occupato dal proprio io e non può far posto al Figlio di Dio. Ma quando Gesù la chiama per nome, Maria lo riconosce. Ricaviamo in questa giornata un po' di silenzio per la preghiera personale e chiediamo allo Spirito Santo che aiuti anche noi a riconoscere Gesù quando ci chiama per nome.

Dona Ora