• Infanzia violata

Politecnico di Milano pro cartoon gay

Poliedro, il collettivo degli studenti LGBT del Politecnico di Milano, organizza, per il prossimo 10 marzo, un meeting on line, dal titolo «Animazione LGBT: quando qualcuno pensa ai bambini», per parlare di cartoni animati rivolti ai bambini con contenuti gay friendly. Sulla pagina Facebook del collettivo si può leggere: «Parlare di identità di genere e orientamento sessuale ai bambini sembra una sfida impossibile.
PoliEdro ti invita a scoprire come i cartoni animati stiano includendo sempre più queste tematiche, raccogliendo consensi tra i genitori e spopolando tra i più piccini e non solo.
[…] Iniziativa realizzata con il contributo del Politecnico di Milano».

Dunque il Politecnico di Milano ha dato dei soldi per organizzare un incontro on line al fine di parlare bene di quei cartoni animati, pensati ovviamente per i bambini, che presentano in modo positivo l’omosessualità e la transessualità.

Domanda: il Politecnico di Milano sarebbe disposto a finanziare iniziative simili, ma con contenuti opposti, provenienti da gruppi di studenti cattolici?