• SCHEGGE DI VANGELO

Per dormire bene

Siamo servi inutili, abbiamo fatto quanto dovevamo fare (Lc 17, 10)

In quel tempo, Gesù disse: «Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, strìngiti le vesti ai fianchi e sérvimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti? Così anche voi, quando avrete fatto tutto quello che vi è stato ordinato, dite: “Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare”».  (Lc 17, 7-10)

Il discepolo di Gesù dovrebbe sempre tener presente che, separati da Lui, il nostro valore è nulla. Lui è la vite, noi i tralci. Il tralcio senza la vite non può fare nulla se non seccare. Questa doverosa umiltà, però, non deprime il discepolo fedele che, se è tale, desidera camminare dietro e non davanti al Maestro. Infatti, una volta terminato il compito affidatogli le conclusioni le tirerà il Signore. Se avremo fatto con diligente gioia il dovere a noi affidato, il nostro riposo temporaneo (e di conseguenza poi quello eterno), sarà felice. Preghiamo dunque il Signore affinché la nostra giornata sia spesa bene per aver così un lieto dormire stanotte.