• AIUTACI ANCHE TU

Il Te Deum della Bussola e l'appello ai nostri lettori

Nell’ultimo giorno dell’anno, secondo la tradizione, ci rivolgeremo a Dio elevando il Te Deum, l’antico inno di lode. È il modo più appropriato e solenne che abbiamo per sollevare lo sguardo guadagnando lucidità di visione e non rimanere abbagliati da speranze illusorie. A ogni persona che desideri condividere la missione de La Nuova Bussola Quotidiana, rivolgiamo il nostro appello. DONA ORA!

Nell’ultimo giorno dell’anno, secondo la tradizione, ci rivolgeremo a Dio elevando il Te Deum, l’antico inno di lode.

Con questa preghiera proclameremo che i cieli e la terra sono pieni della gloria di Dio Padre, che il Figlio fattosi uomo ha sconfitto la morte e che lo Spirito Santo guida e sorregge il suo popolo. E lo faremo proprio perché viviamo in un tempo di profonda crisi, carico di incertezza, di sofferenza e di morte. È il modo più appropriato e solenne che abbiamo per sollevare lo sguardo guadagnando lucidità di visione e non rimanere abbagliati da speranze illusorie.

Questo è il nostro invito e questo è ciò che facciamo quotidianamente con La Nuova Bussola Quotidiana. Voi lettori ci conoscete: ogni giorno offriamo un’analisi dei fatti in modo libero, autorevole e, soprattutto, senza timore di dire che leggiamo i fatti alla luce della fede in Cristo.

Da questa prassi quotidiana nasce l’appello della nostra campagna raccolta fondi. È rivolto ad ogni lettore che apprezzi gli articoli che scriviamo, ritenga doverose le denunce che solleviamo e si ritrovi nel nostro modo di fare informazione. Insomma, a ogni persona che desideri condividere la missione de La Nuova Bussola Quotidiana. Perché se oggi esiste questo giornale che invita a “sollevare lo sguardo” è solo grazie ai lettori che hanno deciso di mettersi al nostro fianco con una donazione.

Noi contiamo sull’aiuto di ciascuno di voi. Grazie di cuore per ogni sostegno che ci potrete dare!

PER UNA DONAZIONE SEMPLICE E SICURA: CLICCA QUI!