• CAMPAGNA RACCOLTA FONDI

Il fideismo dei vaccini e l'intelligenza della fede

Nessun oscurantismo, anzi esattamente il contrario! La Nuova Bq ha denunciato un approccio totalmente fideistico nella corsa al vaccino. Non si tratta di negare che i vaccini possano risultare utili, ma che siano l’unica soluzione in assoluto. C’è un’intelligenza nella fede ed è questa che ci esercita ad aprire gli occhi sul presente per comprendere il futuro: ecco perché il nostro lavoro è unico . DONA ORA!

Tutto e il contrario di tutto. Sui vaccini il caos comunicativo è grande. Quello che prima veniva negato ora risulta consigliato. Over 60 sì, over 60 no… ordine e contrordine. E adesso è la volta del mix di vaccini: soluzione che vede la perplessità di molti scienziati e addirittura le regioni procedere in ordine sparso.

Non si tratta di negare il valore della scienza. No, nessun oscurantismo, anzi esattamente il contrario! Non siamo noi a dimenticarci del fatto che la ricerca medica necessita del proprio metodo fatto di ipotesi, di dati sperimentali, di verifiche e misurazioni, insomma di tempo.

Quello che La Nuova Bussola Quotidiana ha fin dall’inizio denunciato è piuttosto un approccio totalmente fideistico nella corsa al vaccino. Atteggiamento che sta contraddistinguendo le autorità di quasi tutti gli Stati. La soluzione del vaccino è stata caricata di attese messianiche che ora si stanno rivelando limitate, se non illusorie, a fronte della comparsa di continue varianti di virus.

Nessuno qui nega che i vaccini possano risultare utili, ma che siano l’unica soluzione da perseguire. Quello che La Nuova Bussola denuncia è la volontà di non autorizzare i protocolli delle cure domiciliari nonostante abbiano dimostrato di essere efficaci.

Quello che denunciamo è la volontà di considerare la vaccinazione non come una scelta ma come un obbligo, segno di uno Stato sempre più invasivo che mira ad imporre scelte sulla salute delle persone limitandone dignità e libertà.

Fin dall’inizio della pandemia, La Nuova Bussola Quotidiana mette in guardia dai rischi che quest’emergenza favorisce. E lo facciamo documentando e argomentando. Perché discende direttamente dalla nostra missione: leggere gli avvenimenti alla luce di Cristo. C’è un’intelligenza nella fede ed è questa che ci esercita ad aprire gli occhi sul presente per comprendere il futuro. Di tutto questo desideriamo darne testimonianza in ogni pagina che pubblichiamo.

È partendo da questo impegno quotidiano e dalla consapevolezza dell’unicità del servizio d’informazione svolto che rivolgiamo un appello ad ogni lettore chiedendo di sostenerci con una donazione.

Ti chiediamo di condividere con noi queste battaglie, di dare forza a una voce competente, coraggiosa, libera. In una parola, cattolica.

Noi, domani, con le nostre pagine, con le nostre analisi e le nostre battaglie, ci saremo. E contiamo di avere anche te al nostro fianco.

Grazie per ogni aiuto che ci potrai dare!

Per fare una donazione in modo semplice e sicuro clicca qui.

Dona Ora